A1/F. Prima vittoria per il Leno, Oderzo vince e resta in vetta

La 4^ giornata di Serie A1 Femminile, orfana della sfida tra Casalgrande Padana e Jomi Salerno, mantiene la Mechanic System Oderzo in testa alla classifica, ancora avanti di una sola lunghezza rispetto proprio alle campionesse d’Italia e al Brixen Sudtirol, ugualmente imbattuto dopo 240’.

La formazione veneta ottiene due punti di gran peso al Palaboschetto, superando 32-24 una Suncini Agriobiochimica Ariosto Ferrara che arrivava all’impegno galvanizzata dai primi punti stagionali ottenuti nel sabato precedente. Il gap decisivo arriva in avvio di ripresa, dopo aver chiuso 16-14 la prima frazione: da quel +2, infatti, Oderzo allunga fino al 20-15 già al 35’. Giornata di grazia per la cubana Arasay Duran, 13 reti al fischio di chiusura.

In Alto Adige si godono una Giada Babbo ancora trascinatrice nelle fila di un Brixen Südtirol al quarto risultato utile consecutivo. Con 9 reti dell’ala sinistra pugliese, la squadra di Hubi Noessing fa bottino pieno anche contro la Leonessa Brescia, battuta 32-25 (p.t. 13-13) in casa.

Ritorno a casa vincente per Martina Crosta, alla prima volta da avversaria del suo Flavioni con la maglia della Venplast Dossobuono. Sono 4 le reti a fine gara firmate dal centrale laziale nel 26-16 (p.t. 10-6) con cui le veronesi si fanno corsare e tornano, soprattutto, alla vittoria dopo due sconfitte consecutive.

Vittoria importante, in una confronto tutto lombardo, da parte della matricola Leno contro il Cassano Magnago. Accade tutto in casa di Costanzo e compagne, autorevoli al cospetto di un’avversaria di esperienza ben maggiore nella massima serie. Eppure Leno gioca la partita perfetta, avanti 17-13 già al termine del primo tempo e 31-29 al fischio di chiusura, resistendo ai tentativi di rimettere in equilibrio la sfida da parte del Cassano Magnago.

 

fonte Figh