A1F. MECHANIC SYSTEM SBRIGA LA FORMALITÀ FLAVIONI

Lunga trasferta su gomma per le Mechanic System che, dopo una settimana difficile, per influenze, scendono in centro Italia per onorare il campionato con la giusta attenzione ed il giusto rispetto nei confronti della squadra di casa.
Pur prive di Vitobello, le venete possono schierare in campo una buona formazione, con Ema Bezanovic in punta, sulla cinque/uno, a disturbare le azioni delle padrone di casa.
Sicuramente Andreasic ottiene l’effetto sperato, perché le padrone di casa vanno a rete, su azione, solo al 25* del primo tempo, dopo aver realizzato solamente 3 reti dai 7 metri.
Il primo tempo si chiude sul risultato di 5 a 12, nonostante qualche errore di troppo delle ospiti.
Ottimo il primo tempo di Babi Meneghin e buono l’affiatamento che si sta creando fra tutte le ragazze di Oderzo, peraltro praticamente tutte scese in campo.
La seconda frazione inizia dove è finita la prima.
Ancora 5 a 0 per Oderzo.
Poi, probabilmente per troppo manifesta superiorità, qualcosa cambia in campo! Gherlenda rosso diretto, Oderzo spesso in 4 o 5, contro un Flavioni, che si applica al massimo, contro tutte le seconde linee della squadra ospite in campo. Andreasic, giustamente, ha sfruttato l’occasione per far ruotare tutte le ragazze che giocano un po’ meno, ma che sono fondamentali in settimana ed in spogliatoio.
Trasferta portata a casa e ripartenza tranquilla verso il Veneto, con la testa già a proiettata al prossimo impegno, in casa, con Brixen, peraltro reduce da un pareggio inaspettato con Dossobuono.