A1/F Sussulti e colpi di scena nella 21^ giornata

È una 21^ giornata ricca di sussulti, autentici colpi di scena, quella della Serie A1 Femminile. E all’ultimo turno della Regular Season si andrà, perciò, con ancora tutto aperto nella lotta per i Play-Off Scudetto e in quella per non retrocedere. Sì, perché il passo falso di Cassano Magnago a Bressanone (24-18) e la vittoria del Flavioni nello scontro diretto con l’Ariosto Ferrara (26-19) rendono tutto estremamente interessante per gli ultimi 60’ stagionali.

Si parte col vertice, dove non cambia nulla. Vince la Jomi Salerno, che soffre al Pala Palumbo, ma batte 21-19 (p.t. 11-10) la Mechanic System-Wurbs Oderzo nella partita più attesa del sabato della massima serie. La sconfitta non taglia fuori le venete, proprio perché Cassano Magnago scivola in terra d’Alto Adige. E allora i destini di chi vuole rientrare ai Play-Off e di chi combatte per salvarsi s’incrociano, perché le lombarde – che nei confronti di Oderzo pagano uno svantaggio nella differenza reti degli scontri diretti – sono obbligate a vincere contro le emiliane sabato prossimo. Si diceva della vetta, dove resta anche l’Indeco Conversano: 30-25 della formazione pugliese sul campo della Venplast Dossobuono, 17-14 al riposo.

Sotto succede di tutto. Flavioni vince contro Ferrara, lo fa in trasferta e lo fa mettendo pepe, tanto pepe, sul piatto ‘salvezza’. È ora uno soltanto il punto di ritardo delle laziali sulla squadra di Carlos Britos. E sabato prossimo sulla strada del team allenato da Patrizio Pacifico c’è Dossobuono.

A complatare il quadro dei risultati c’è la vittoria larghissima della Casalgrande Padana contro la Globo-TMS-Bioapta Teramo (34-9), che vale per le emiliane l’accesso, per la seconda stagione consecutiva, ai Play-Off Scudetto. Se da 3^ o da 4^ forza del campionato, sarà il prossimo fine settimana a dirlo. Vittoria all’ultima stagionale in casa per la Leonessa Brescia, 25-23 all’Estense.