A1/M Gir. B La Scuola Pallamano Modena pronta alla sfida

La Pallamano Modena festeggia il traguardo storico della serie A e debutta nel massimo campionato proprio al PalaMolza di Modena, sabato 16 settembre. E domenica 17 settembre, nell’ambito del Festival Filosofia, sempre al PalaMolza, si svolge il torneo Under 17 che vedrà sfidarsi sul campo modenese, oltre alla squadra di casa, le giovanili di Tavernelle, Faenza, Palazzolo e Mezzocorona. Per presentare la squadra che giocherà in serie A e il torneo giovanile, la Pallamano Modena ha incontrato questa mattina, martedì 12 settembre, in Municipio l’assessore allo Sport Giulio Guerzoni che ha fatto loro gli auguri per la nuova avventura: “Un risultato straordinario raggiunto da una squadra storica che fa crescere il proprio settore giovanile, una filosofia che come Amministrazione condividiamo e sosteniamo”. L’assessore ha poi confermato la volontà del Comune di “investire nella riqualificazione del Pala Molza non appena si renderanno disponibili i fondi regionali per l’impiantistica sportiva stanziati per il 2017-2018”. All’incontro erano presenti il presidente Claudio Sgarbi, l’allenatore Francesco Sgarbi, il capitano della squadra Stefano Rolli e il vice capitano Filippo Barbieri, oltre al giocatore più giovane, Francesco Panettieri, classe 1999. Il presidente Sgarbi ha sottolineato che l’approdo alla massima serie arriva a dieci anni dalla rifondazione della Scuola Pallamano Modena, nata dalla fusione fra Modena e Rubiera in Pallamano Secchia. Nella stagione 2007-2008 la scuola è ripartita con soltanto 25 tesserati, partecipando ai campionati under 14 e serie C e riuscendo comunque a conquistare entrambi i titoli regionali. Da qui è partito il lungo percorso che in dieci anni ha portato il gruppo a radicarsi nel territorio, arrivano a oltre 150 tesserati, “che nel mondo della pallamano costituiscono un valore di riferimento nazionale”, e crescendo anche in ambizioni e prospettive. “La nostra squadra – ha detto il presidente – è formata interamente da giocatori che arrivano dalle nostre giovanili. Non abbiamo nessun professionista e nessun giocatore straniero, potremmo definirli tutti ‘prodotti home made’, che pagano ancora la quota sociale per allenarsi e giocare. Ci accingiamo ad affrontare un confronto che fa tremare le vene – ha aggiunto – sia per l’impegno economico che per quello tecnico con le massime realtà nazionali, ben più strutturate e con organici di professionisti. Ma in questa sfida confidiamo sul supporto non solo di tutti gli appassionati sportivi modenesi, ma anche di tutte le realtà istituzionali ed economiche che possono offrire il loro sostegno a favore di un sogno che si è concretizzato e che adesso vorremmo consolidare”. La squadra Pallamano Modena è composta da Filippo Barbieri, Flavio Bonacini, Giacomo Boni, Luca Bortolotti, Gennaro Di Felice, Gennario Di Matteo, Nunzio Di Matteo, Nicolò Dondi, Elvis Jahollari, Emanuele Mattioli, Luca Mezzetti, Francesco Panettieri, Giacomi Resci, Stefano Rolli, Tommaso Albertini.