A1/M Pressano non si ferma più, trentini in vetta alla Poule Play Off

La vittoria del Pressano contro il Conversano segna la Poule Play-Off, ma è anche, allargando il discorso, il risultato che più caratterizza la 3^ giornata della 2^ fase di Serie A1 Maschile.

POULE PLAY-OFF

Un nome su tutti: Pressano. Dopo la Coppa Italia vinta il 18 febbraio scorso, i trentini non si fermano più e mettono in fila la terza vittoria consecutiva. Ed è un successo di prestigio, perché a spese del Conversano: 25-24 al Palavis. Divario che non deve ingannare, perché la squadra di Branko Dumnic è sempre avanti, dal 15-11 alla fine del primo tempo e sino al fischio finale. Due punti in tasca, che valgono il primato solitario in graduatoria.

Conversano, intanto, viene agganciata da Bolzano, che fa sua la posta in palio nel festival del gol contro Cingoli. Al Pala Gasteiner contesa terminata 45-31, con 9 reti di Hannes Innerebner e 10 firmate Lorenzo Nocelli sul versante marchigiano.

La Junior Fasano rialza la testa e, dopo due sconfitte consecutive, alla Palestra Zizzi regola il Bologna United: 32-23, ma appena 8 reti concesse agli emiliani dopo i primi 30’ da Maione e compagni.

POULE PROMOZIONE

Tre su tre di Bressanone, che, davanti al pubblico amico, archivia la pratica Oriago-Padova (30-26). Non sbagliano gli altoatesini e non sbaglia neanche Trieste, infallibile al Pala Chiarbola. In casa dei giuliani cade anche il Metelli Cologne, in un 27-23 che permette agli uomini di Oveglia di staccare le inseguitrici, in primis proprio i lombardi.

Per il terzo posto – l’ultimo in grado di condurre direttamente al girone unico del prossimo anno – la lotta si fa serrata. E vi rientra con veemenza il Teamnetwork Albatro di coach Vinci. Al Pala Lo Bello netta affermazione degli aretusei contro Fondi, 28-22 il finale.

POULE PLAY-OUT

Cassano Magnago e Alperia Merano bene in un Girone A che non concede spazio alle sorprese. Ne accadono, invece, nel Girone B, dove la Terraquilia Carpi piazza il colpaccio sul campo dell’E.Go Tavarnelle, 30-23 al fischio di chiusura. Anche nel Girone C vincono le prime due della classe, Noci e Carburex Gaeta, che staccano così ulteriormente le inseguitrici.