A1/M Scossa di Conversano e Fasano alla Poule Play Off

Una Poule Play-Off incredibilmente equilibrata, una Poule Promozione dove Bressanone accelera e tutte le altre lottano e poi i Play-Out, perlopiù nel segno dell’incertezza. Eccolo, in pochi concetti, il sabato della Serie A1 Maschile.

POULE PLAY-OFF

Bella, bellissima. È la Poule Play-Off, che alla 7^ giornata riserva colpi di scena che, se possibile, rimescolano ancor più le carte in vista delle ultime tre giornate. È il sabato delle pugliesi, che dominano in Trentino Alto-Adige. A cominciare da Conversano, superlativa nel 33-29 sul campo del Bolzano, vittoria in cui giocano un ruolo-chiave i 13 gol firmati Riccardo Stabellini. La squadra di Tarafino ha il vantaggio negli scontri diretti su quella di Fusina. Vantaggio conservato dal Pressano, nonostante la vittoria della Junior Fasano al Palavis (28-27), comunque importante in una classifica che vede ora tre squadre in vetta a 10 punti. Dietro torna a sorridere il Bologna United, 29-22 in trasferta sul campo del Cingoli.

La classifica aggiornata:

Conversano 10 pti, Pressano 10, Junior Fasano 10, Bolzano 8, Bologna United 4, Cingoli 0

POULE PROMOZIONE

La diretta TV porta bene al Bressanone, che fa suoi i due punti contro il Teamnetwork Albatro con un 32-29 di grande maturità. La vittoria significa primato e ora girone unico ad appena un passo, anche in virtù di ciò che accade subito dietro, dove Trieste e Oriago-Padova impattano sul 25-25 al Pala Chiarbola. Intanto il Metelli Cologne mette in tasca due punti di inestimabile valore contro il Fondi: 25-24 davanti al pubblico amico, che vale il nuovo sorpasso al 3° posto sull’Oriago. Ma le distanze, risicatissime, rendono tutto maledettamente incerto a 180’ dalla fine della stagione.

La classifica aggiornata:

Bressanone 12 pti, Trieste 10, Metelli Cologne 7, Oriago-Padova 6, Teamnetwork Albatro 4, Fondi 3

PLAY-OUT [1° TURNO]

Quattro delle cinque gare di andata dei Play-Out terminano con un massimo di tre gol di scarto, garanzia di equilibrio in vista dei match di ritorno del prossimo sabato. Nessuno vuole cedere sull’obiettivo stagionale: accedere al girone unico nazionale.

S’inizia dal risultato più largo, il 36-26 in casa della Lombardi Service Alfaromeo Valentino Ferrara con cui, in trasferta, l’Alperia Merano mette una serie ipoteca sul passaggio al 2° turno. Tutte equilibrate le altre, invece, sono all’insegna dell’equilibrio, anche il Carburex Gaeta fa registrare un successo prezioso (28-25) in casa del Romagna. Tre reti divideranno al Pala Acquaviva anche Eppan e Lions Teramo, con l’andata che sorride agli altoatesini, 26-23 l finale con 9 reti firmate Vasquez.

Vincono poi Malo ed E.Go Tavarnelle, entrambe però con scarti troppo risicati per arrivare con tranquillità al secondo atto del confronto. I veneti passano contro la Terraquilia Carpi sul 26-25, i toscani invece battono 27-25 il Noci. Ma tutto, come detto, troppo incerto. Decisivo il prossimo sabato, aspettando l’unica sfida di andata ancora da giocare, domani fra Benevento e Cassano Magnago (h 15:30).