A2: S.P.V. FERRARA, SCONFITTA A ENNA

Rientro dalla Sicilia dopo la lunga trasferta di Enna con una sconfitta, ma con tante certezze in più per i giovanissimi ragazzi della Scuola Pallamano “Valentino Ferrara”, protagonisti di una buona gara ed applauditi dal numeroso pubblico siciliano presente. I sanniti, ormai abituati a giocare sempre in “trasferta durante questa stagione sportiva, comprese le partite casalinghe, non si sono mai persi d’animo cercando di rimontare il parziale che in avvio di gara li aveva visti partire con un break iniziale favorevole ai siciliani di 6 a zero, complici i numerosi errori al tiro dai sei metri, soprattutto in controfuga, frutto dell’inesperienza, per un gruppo molto affiatato ed appassionato, quasi totalmente under 16, che sta affrontando il campionato tra mille difficoltà. Un’esperienza che aiuterà tutti i più giovani a migliorare gara dopo gara e ad acquisire quella sicurezza che solo affrontando le partite da protagonisti potrà aiutarli a salire di livello.

La formazione schierata da Mr. Eros Oriani purtroppo contava numerose assenze tra i ragazzi più esperti, come spesso accaduto fino ad oggi, proprio in una gara che vedeva il sodalizio di Benevento opposto ad una squadra a pari punti in classifica. L’Orlando Haenna, capitanata dall’ex gialloverde Zoe Mizzoni, che festeggiava il compleanno per l’occasione, vedeva ergersi a protagonista proprio il gigante buono che nel breve periodo trascorso due anni fa in terra sannita con i gialloverdi si era fatto apprezzare anche per le sue doti umane, lasciando un ottimo ricordo. Mizzoni ha disputato una eccellente gara, risultando decisivo sia in difesa che in attacco. Da parte dei gialloverdi tanta attenzione alla fase difensiva che sosteneva un ottimo Gabriele Randes, ma poca lucidità in fase di conclusione al tiro, il che produceva un distacco tra le due formazioni che non rendeva giustizia, soprattutto ai sanniti. Tanti errori soprattutto nella prima frazione di gioco ed all’inizio della ripresa che vanificavano ogni sforzo di rientrare in gara e con i siciliani bravi a rispondere nei momenti più importanti, non permettendo ai gialloverdi di rifarsi sotto nel punteggio. Così la gara terminava con il punteggio di 28 a 15 e con la prima rete in serie A del giovanissimo Nicola Oropallo e la prima da Capitano del fratello, Domenico Oropallo, chiamato a sostituire, per l’occasione, Matteo Ievolella. Da segnalare la buona prestazione del rientrante Antonio De Luca che nonostante i tanti mesi di inattività ha dimostrato tutto il suo talento, risultando il miglio marcatore dei sanniti, anche se marcato ad uomo per tutta la seconda frazione di gioco. Un rientro importante che aiuterà a sostenere il percorso dei più giovani, soprattutto durante gli allenamenti, per un gruppo ormai consolidato che, come accaduto per i loro giovani predecessori, con il duro lavoro settimanale e l’esperienza del campo non tarderà a mostrare i propri frutti. Ci si augura che i loro immensi sacrifici abbiano la giusta considerazione e non siano vanificati dalla continua mancanza di un campo di allenamento in città, off limits per i gialloverdi, ma non per altre squadre. Anche nella gara di Enna si è evidenziata la mancanza di allenamento che sottolinea come sia urgente e necessario poter trovare un campo dove allenarsi a Benevento per i giovani gialloverdi, situazione che rende oltremodo complicata l’attività sportiva dell’intera Associazione, evidenziando le ormai consolidate criticità più volte lamentate. Il tabellino della gara vede top scorer Antonio De Luca con 8 reti,  Luciani con 3 reti, Domenico Oropallo con 2 reti, Nicola Oropallo e Luca Ciullo con 1 rete.

Prossimo impegno per il sodalizio gialloverde tra quindici giorni, complice la sosta programmata dal calendario, che vedrà protagonisti, a Montefusco (AV), sabato 15 dicembre alle ore 18.00, i sanniti contro la seconda della classe, il Teramo, formazione allestita per il salto di categoria che proprio sabato ha espugnato il campo dell’altra compagine cittadina e che vorrà proseguire nella striscia positiva, fermata per ora solo dalla capolista Mascalucia.

 “Dopo la pessima gara casalinga contro l’Alcamo, certamente la peggiore dell’anno, nella trasferta di Enna si è vista molta più attenzione nella fase difensiva e tantissime ripartenze che purtroppo non si è riusciti a sfruttare al meglio, un po’per inesperienza ed un po’ per la situazione logistica che non permette ai ragazzi di allenarsi costantemente, cosa che ovviamente si palesa in particolare nella fase conclusiva delle azioni. Ci auguriamo che prima o poi si giunga ad una soluzione della problematica e che anche i nostri atleti possano avere un luogo stabile dove allenarsi. Il rientro di alcuni giovani tra i più esperti ci aiuterà a sostenere la crescita dei più piccoli, ai quali bisogna rinnovare i complimenti per l’impegno e per i sacrifici sostenuti fino ad ora. Con il passare del tempo questi “piccoli” troveranno ancor più spazio e con il prosieguo del campionato acquisiranno maggiore consapevolezza delle loro potenzialità, vedendo così ripagati i loro immani sforzi.”