A2/F. Alì Mestrino spreca tutto, gioisce San Lazzaro

Inizia nel peggiore dei modi il girone di ritorno per il Sangemini Alì Mestrino, che in 10′ spreca una partita condotta quasi sempre in testa ed a tratti dominata, lasciando a San Lazzaro punti pesantissimi in ottica campionato. Nel primo tempo la tensione la fa da padrona, troppo alta è la posta in palio per le due formazioni: sono le padrone di casa a mettere per prime la testa avanti, ma le gialloverdi reggono l’urto delle mantovane ed al 9′ il punteggio è fermo sul 4-4. Mestrino riesce a trovare spazi nella difesa di San Lazzaro, portandosi a +4 grazie a De Pieri (4-8 al 15′) prima del time-out chiamato da coach Ivaci, che scuote le sue ragazze: le mantovane recuperano con Prudenziati e Turina riportandosi sotto, ma Mestrino tiene botta e va al riposo in vantaggio 8-10. Nella ripresa le gialloverdi aumentano subito il proprio vantaggio grazie ad una tripletta di Lucarini e sembrano mantenere agevolmente il controllo della partita, almeno fino al 43′: in vantaggio 11-17 Mestrino si rilassa ed inizia a perdere palloni banali in attacco, concedendo a San Lazzaro di prendere fiducia ed iniziare la rimonta. Mister Reghellin chiama time-out per spezzare il ritmo delle padrone di casa e strigliare le sue ragazze, ma non ottiene l’effetto sperato perché le mantovane agguantano il pareggio al 51′ (17-17). A 5′ dalla fine Mestrino è ancora avanti 18-19, ma l’attacco gialloverde si inceppa nuovamente e stavolta definitivamente: sfruttando anche l’esclusione temporanea di Casarotto, San Lazzaro piazza il parziale di 3-0 che chiude la partita: 21-19 il punteggio finale. «Abbiamo fatto una buona gara, buttando via nel finale il vantaggio acquisito. Queste partite si vincono soprattutto con esperienza e malizia, paghiamo dazio con l’inesperienza dovuta alla giovane età di molte delle nostre atlete», commenta laconico mister Reghellin. Inutile piangere sul latte versato, ci sono ancora 13 partite da giocare ed una rosa con ampi margini di miglioramento: è chiaro comunque che bisogna tornare al più presto alla vittoria, per non perdere anche quell’esiguo vantaggio che ci è rimasto negli scontri diretti contro San Lazzaro e cercare di restare quantomeno in seconda posizione per centrare l’obiettivo minimo stagionale dei play off promozione.

SAN LAZZARO-SANGEMINI ALÌ MESTRINO 21-19 (p.t. 8-10)
SAN LAZZARO: Battaglia (p), Prudenziati 3, Mazza, Bonfante, Arvati 1, Fantoni, Gerardo 1, Novesi 2, Agostinelli, Turina 7, Popescu 1, Oliveira, Malatesta 4, Fazio 2. All. Liljana Ivaci.
SANGEMINI ALÌ MESTRINO: Bassanese 1, Braga (p), Campagnaro 1, Casarotto 2, Casetti 1, Cogo 2, De Pieri 6, Lollo (p), Lucarini 5, Sabbion, Zikulari 1. All. Andrea Reghellin.
Arbitri: Brizzi-Cifarelli