A2/M Pizzikotto Rubiera, ultima di campionato e applausi per Capitan Benci

Sabato alle 18 al PalaBursi di Rubiera (arbitri Faggin e Trevisan) si gioca l’ultima partita del campionato di serie A2 2017/18. La Pizzikotto Rubiera affronta il Camerano, compagine marchigiana già battuta all’andata e che non può più ambire al sesto posto, quello che vale lo spareggio per restare in A2. Per i rubierese la vittoria vale il quarto posto conclusivo, un gradino più in alto di quello che era l’obiettivo di inizio stagione, la quinta piazza. La partita però sarà comunque speciale: per l’ultima volta scenderà infatti in campo il capitano Andrea Benci, che raggiunte le 36 primavere ha deciso di appendere le scarpe al chiodo per dedicarsi maggiormente alla famiglia. Benci è stato il simbolo della rinascita della pallamano a Rubiera dopo la chiusura della storica società precedente nell’estate del 2011. Era un giocatore che non avrebbe avuto difficoltà a trovare squadre in massima serie e invece accetto con grande entusiasmo di essere il perno attorno a cui far rinascere la squadra rubierese partendo dal fondo. In sette campionati, toccherà contro il Camerano la 130esima presenza (con 771 reti realizzate). In precedenza, dopo aver cominciato a giocare allo Spallanzani Casalgrande arrivando a vestire le casacche delle varie nazionali giovanili, ha giocato anche a Modena, a Merano, a Rubiera (giocando le Coppe Europee) e di nuovo a Casalgrande, prima di far ritorno in riva al Secchia. Per lui, e anche per tutto l’ambiente della pallamano rubierese, sarà una partita decisamente speciale.