Alice Piffer, la Leonessa Brescia è in mani sicure

Rinforzo di spessore per la Leonessa Brescia. Alice Piffer difenderà i pali della compagine guidata in panchina da coach Laera, partecipante al prossimo torneo di serie A di pallamano femminile. Estremo difensore, classe 1989, Piffer ha iniziato a giocare a pallamano all’età di otto anni a Besenello, in provincia di Trento, all’età di 19 anni si trasferisce al Rubano, formazione con la quale conquista la vittoria del torneo di serie A2 e la promozione in massima serie al termine di una cavalcata trionfale nei play off. Nel corso della sua carriera ha indossato anche le casacche di Bressanone, Messina, Mestrino e Conversano. Alice Piffer ha, inoltre, partecipato ad un campionato europeo e ad un mondiale con la nazionale italiana di beach handball. La nostra redazione ha intervistato proprio il neo portiere della formazione lombarda che afferma… “Ho scelto la Leonessa Brescia perché è un’ottima società, seppure si tratti di una neo promossa in massima serie ha ottimi progetti. Spero di riuscire a dare il mio contributo – continua Alice Piffer – e di non deludere le aspettative”. Cosa ti aspetti dal campionato di serie A oramai alle porte… “Non conosco ancora molto delle mie nuove compagne poiché solo in seguito mi aggregherò al gruppo. Si tratta comunque di una squadra molto giovane che ha sempre fatto ottima figura in serie A2 nelle scorse stagioni, allenata quest’anno da un tecnico giovane ma allo stesso tempo preparato come Laera. Mi aspetto comunque un campionato molto difficile, tutte le formazioni sono davvero molto attrezzate, ci sarà da lottare sino al termine per centrare l’obiettivo prestabilito dalla società”. Infine cosa ti aspetti a livello personale da questa nuova avventura… “Sono reduce da un anno di inattività – conclude Alice Piffer – ma non ho mai perso la voglia di giocare a pallamano. Cercherò di dare sempre il massimo, mi impegnerò costantemente per il bene della Leonessa Brescia”.