Beach Handball: Grosseto conquista il titolo italiano

I ragazzi del Grosseto si laureano campioni d’Italia per la stagione 2017/18 di Beach Handball. I maremmani, dopo un arduo percorso, vengono premiati dalla classifica tra i club italiani che si è formata nelle prime due giornate di gare a Gaeta, sede dei Campionati Italiani e del tradizionale Memorial Calise, appuntamento inserito all’interno del circuito EBT (European Beach Handball Tour) della EHF.

Protagonista di una fase a gironi di prim’ordine, con una serie di tre vittorie a spese dell’Handball Messina (2-0), della Pallamano Carrara (2-0) e dell’Oderzo (2-0), nel remake della finale per il titolo italiano della passata stagione, i maremmani hanno poi trionfato anche nella gara decisiva contro i compagni di società del Grosseto Primavera, anche in questo caso col punteggio finale di 2-0.

Grosseto Primavera che però non resta a guardare e dopo la fase a gironi, ancora contro l’Oderzo, si aggiudica un confronto emozionate che lo attesta al secondo posto della classifica.

Un risultato esaltante maturato grazie all’impegno e la determinazione di tutta la società, che ha lavora i solido per ottenere questi risultati. L’aver piazzato tutte e due le squadre sui due gradini più alti del podio dimostra quanto di buono sia stato fatto. La fiducia accordata dalla società è stato un volano di spinta per gli atleti e i risultati ottenuti non sono frutto del caso.

Anche in campo femminile il Grosseto Handball piazza la propria formazione al secondo posto, solo dopo Cassano Magnago, società a dire il vero ricca di elementi nel giro della nazionale, per cui la seconda piazza rappresenta un risultato di tutto rilievo per le ragazze maremmane.

Il podio delle formazioni italiane:

Maschile:
1° – Grosseto Handball
2° – Grosseto Handball “Primavera”
3° – Pallamano Oderzo

Femminile:
1° – Cassano Magnago
2° – Grosseto Handball
3° – Pallamano Montecarlo

Le soddisfazioni non finiscono qui in quanto le formazioni erano comunque inserite nel Memorial Calise,  la manifestazione tappa del circuito EBT (European Beach Handball Tour) della Federazione Europea, a cui partecipavano ben sedici squadre di cui 6 estere, compreso il Team France, attestandosi nella classifica generale maschile al 4° posto, con il Grosseto Senior, e al 6° posto, con il Grosseto Primavera, risultando dopo Team Italia, guidata da Vincenzo Malatino, che ha vinto il torneo internazionale, le migliori squadre italiane rispetto a tutte le altre formazioni nazionali partecipanti.

La squadra femminile si piazza invece al 9° posto della manifestazione europea ma ha lottato alla pari con tutte le squadre estere presenti.

Nell’ambito del Memorial Calise da segnalare, non da meno, la partecipazione del Grosseto Primavera al torneo under 18 maschile. Sei le squadre partecipanti, due provenienti dalla Liguria, il Messina, il Salerno e il Gaeta. Per il quarto anno consecutivo i maremmani fanno risultato nel torneo cadetto e portano a casa la coppa del vincitore. Solo nel 2017 il team aveva sfiorato il successo, ricordiamo terzi, dopo due straniere (Svizzeri e Svedesi) ma era risultata comunque la prima delle italiane in gara.

Vittoria questa impreziosita ancor di più dai premi ricevuti per miglior portiere, Francesco Esposito, e migliore difensore, Piergiorgio Vichi, nella categoria under 18. Elementi questi, come tutti i propri compagni, che non hanno sfigurato neanche nel torneo seniores.

Un bottino complessivo di ben sei trofei, difficile da eguagliare in futuro, ma questo è un team a cui piacciono le sfide e non è secondo a nessuno in quanto a tenacia e voglia di migliorare.

La riprova della bontà dei risultati ottenuti sta nel fatto che negli ultimi anni hanno iniziato a far capolino in questi tornei di beach handball sempre più squadre e società, anche di serie A1 e A2 (da oltre tre anni è così). Grosseto ottiene risultati costanti consacrando così una tradizione, oramai ultradecennale.

“Un plauso particolare”, dichiara il Presidente Franco Miglianti, alle stelle per le vittorie e i titoli ottenuti, “va a i ragazzi e alle ragazze che ogni anno, pur appartenendo a una piccola realtà della pallamano nazionale, con sacrifici e impegno di risorse proprie, ottengono questi pregevoli risultati. Un vanto per la città di Grosseto!”