Bologna United, Gherardi: “Abbiamo vinto una vera battaglia contro Cologne”

Il Bologna United, nella più crudele legge dello sport, mantiene l’imbattibilità casalinga a spese di un coraggioso Cologne che cede, solamente nel finale, sul punteggio di 33-31. Una vittoria colta al termine di una vera e propria battaglia sportiva nella quale le due squadre, lottando nella massima correttezza e giocando una pallamano spettacolare, vanno a dipingere un manifesto per l’intero movimento italiano. Al termine della vittoriosa sfida interna contro il Cologne sono i grandi protagonisti Simone Gherardi (12 reti e top scorer di giornata) e Giacomo Santolero a parlare, attraverso l’ufficio stampa del club, nel post partita: “Abbiamo vinto una vera battaglia. Devo fare i complimenti al Cologne – afferma Simone Gherardi – che oggi si è presentato qui con un meraviglioso pubblico ed ha ceduto le armi solamente all’ultimo possesso. Noi eravamo severamente rimaneggiati ma siamo stati molto solidi, dimostrando che il nostro roster è ampio ed ha molte carte da spendere. I miei 12 gol? Fanno piacere ma il merito va alla squadra che mi ha supportato per tutta la gara, dandomi fiducia e permettendomi di ricavarmi spazi notevoli per tirare verso la porta del Cologne. Non voglio nemmeno commentare le presunte accuse di “biscotto” lanciateci prima della gara: siamo una squadra vera che lotta ogni sabato onorando la maglia e questo sport. Credo che ognuno dovrebbe pensare solamente in casa propria. Noi oggi abbiamo dato ulteriore prova di meritare il primato e di esser pronti per le Final Eight di Coppa Italia”. Sulla stessa lunghezza d’onda anche Giacomo Santolero: “Siamo davvero felici di aver difeso l’imbattibilità casalinga. Dispiace per il Cologne che, dopo esser stato per quasi tutta la regular season la seconda forza della classe, probabilmente meritava di confermare tale posizione. Crediamo di aver offerto un discreto spettacolo ad un pubblico importante. Stiamo crescendo, facciamo ancora qualche passo falso, ma da ogni errore impariamo sempre qualcosa. Ora la testa va tutta alle Fina Eight di Coppa Italia: non abbiamo paura di nessuno, sappiamo di esser i più giovani ed i meno esperti ma vogliamo provare ad alzare ulteriormente l’asticella”.