Bologna United, vittoria fondamentale in casa di Cingoli

Il Bologna United si impone a Cingoli al termine di una gara palpitante, approcciata male, ma poi pareggiata e vinta (22-29), nonostante le pesanti assenze di Matteo Tedesco, Lorenzo Pedretti e Kevin De Notariis, con classe e carattere.  Coach Beppe Tedesco opta per uno starting seven composto da Michele Rossi fra i pali, Tomislav Bosnjak, Giacomo Savini e Stefano Bonassi sugli esterni, Nicolò Barattini e Sebastiano Garau in ala e Giacomo Santolero in pivot. L’avvio rossoblù è completamente in salita: Cingoli approccia ferocemente alla gara, approfitta di una difesa felsinea lenta e la punisce in contropiede. I parziali iniziali vedono gli uomini di coach Nando Nocelli andare sul 5-3 prima e sul 14-7 poi. I fantasmi delle ultime quattro gare iniziano ad aleggiare e coach Beppe Tedesco corre ai ripari chiamando un provvidenziale time out. Il finale di prima frazione vede la reazione dei rossoblù che, con un break di 0-4 chiudono a solamente 3 reti di ritardo sul 14-11, grazie anche alle parate di Michele Rossi.  Nella ripresa il canovaccio della gara cambia drasticamente: Bologna esce dagli spogliatoi con gli occhi della tigre ed infila, trascinata da Luca Argentin, Simone Gherardi, Stefano Bonassi e capitan Garau, un clamoroso contro break che la porta ad impattare sul 17-17. Coach Beppe Tedesco pesca dalla panchina il “jolly” Alessandro Leban e l’ingresso del giovane estremo difensore rossoblù, che fa rifiatare qualche minuto il titolare Michele Rossi, è la carta vincente, chiude la porta, e permette, con letali contropiedi, di volare sul +5 (20-25). Con la gara ormai in gestione, complici le grande difesa ben assemblata da Luca Argentin e Sebastiano Garau, Bologna vola e chiude, alla sirena sul 22-29. Top scorer del match il giovane Luca Cimatti ma gioie a referto anche per i giovani Francesco Toschi e Nicolò Barattini.  Nel resto del girone di poule play off incredibili colpi esterni delle pugliesi Conversano e Fasano protagoniste di importanti vittorie rispettivamente sui campi di Bolzano e Pressano. Sabato prossimo, al “Pala Boschetto” di Ferrara, match decisivo per i rossoblù che se non riusciranno ad imporsi contro la “quotata” Fasano o dovesse Bolzano vincere a Cingoli vedranno sfumare aritmeticamente il sogno semifinale.

Cingoli vs Bologna 22-29 (14-11)

Cingoli: Gentilozzi, Nucelli, Grasselli, Ilari 3, Gambini, Morelli, Arcieri 6, Camperio 2, Trillini, Campana, Mangoni 3, Strappini 7, Russo, Matjasevic 1. All. N. Nocelli

Bologna: Leban, Rossi, Bonassi 4, Racalbuto, Cimatti 6, Gherardi 5, Pasini 1, Toschi 1, Savini 3, Santolero 2, Barattini 1, Argentin 4, Garau 2, Bosnjak. All. G. Tedesco