Conversano, coach Fanelli: “Tutto in sessanta minuti”

L’Indeco Conversano fa l’impresa alla Palestra Caporale Palumbo, superando in rimonta la Jomi Salerno con il risultato finale di 21 a 20 e rimette in equilibrio il bilancio della serie in cui le campane s’erano portate avanti dopo la vittoria in trasferta nel primo atto. “È stata una gara dai due volti – afferma il tecnico della compagine pugliese, Pino Fanelli – dove nel primo tempo andava tutto storto. Non riuscivamo a trovare la via della rete, abbiamo commesso tanti errori, e colpito diversi pali. Nel secondo tempo è scesa in campo un’altra Indeco Conversano. Le cose sono andate decisamente meglio, abbiamo commesso meno errori in attacco, realizzando gol pesanti. Pian piano abbiamo ricucito lo strappo, abbiamo prima pareggiato i conti ed alla fine siamo riusciti a centrare la vittoria”. Intanto domani sera (30 maggio ndr) alla Palestra Caporale Palumbo è già tempo di gara 3… “Questo tipo di gara non si prepara. Non c’è tempo, bisogna solo recuperare le forze fisiche e giocarsi il tutto per tutto in sessanta minuti. Le nostre avversarie avranno ancora tanta fame, tanta voglia ma noi non saremo da meno. Bisogna avere la consapevolezza che ti giochi una stagione in sessanta minuti”. Conversano sarà chiamato ad una nuova impresa visto che si giocherà ancora alla Palestra Caporale Palumbo di Salerno… “A volte il fattore campo incide davvero poco. In gare come questa – conclude lo stesso coach Fanelli – le atlete sono solo concentrate a fare bene, hanno solo la consapevolezza che lo Scudetto s’assegnerà in gara secca. In caso di sconfitta non ci sarà appello”.

Foto Isabella Gandolfi