Cresce l’attesa per il big match tra Darwin Tech Mascalucia e Lions Teramo

Cresce l’attesa… poi sarà partita vera tra la Darwin Tech Mascalucia e il Lions Teramo nel campionato nazionale di serie A2 maschile. Sabato pomeriggio alle ore 16 al pala Wagner di Mascalucia è in programma la sfida tra i padroni di casa del presidente Sergio Pagano, attuale capolista del girone C e i teramani del Lions, indicati dagli addetti ai lavori come i favoriti al ritorno in serie A1. Tra i motivi d’interesse per questa partita certamente il “ritorno a casa” di Marcello Fonti (nella foto a sinistra) che negli anni Ottanta, insieme a tanti altri mascalucesi doc e sotto la guida del croato Vidakovic, fu uno dei protagonisti della Pallamano Mascalucia promossa in serie A2 nazionale. Sfida tra due allenatori molto esperti e conosciuti a livello nazionale, tra l’altro, con Fonti che ha un recente passato anche da selezionatore della Nazionale senior maschile e mister Cardaci (foto a destra) che è uno degli allenatori italiani in attività con più presenze nella massima serie femminile e vanta il record italiano assoluto di vittorie consecutive (ben 29 ndr.) ottenuto a Salerno nella stagione sportiva 2016-2017. Ecco le dichiarazioni dei due tecnici a confronto. MARCELLO FONTI (estratto dal quoitidiano “La Sicilia”): “sabato torno da avversario nella mia città e sono sicuro che sugli spalti ci saranno tanti vecchi compagni e tanti amici e l’emozione sarà grande.Oramai da oltre 10 anni vivo a Teramo dove ho giocato e adesso alleno e mi troverò di fronte il mio passato in una sfida che non si presenta facile. L’H.C. Mascalucia di Salvo Cardaci è una buona squadra e si trova meritatamente al primo posto e sarà per il mio Teramo avversario difficile da superare”. SALVO CARDACI: “grande rispetto per i nostri avversari che fino a qualche mese addietro calcavano i campi di A1. Noi giocheremo la nostra pallamano cercando di fare lo ‘sgambetto’ ai nostri più quotati avversari. Siamo ancora imbattuti e davanti al nostro pubblico i ragazzi spesso sanno esaltarsi. Spero sinceramente che il pubblico del pala Wagner assista ad un match spettacolare e alla fine, al di là del risultato che spero ci possa sorridere, applauda sportivamente i protagonisti di una sfida tra due belle realtà della pallamano italiana”.