Cuore e carattere: La Lupo Rocco Gaeta batte Noci e vola al 4° posto

Cuore, carattere e tanta voglia di riscatto, dopo la sconfitta di Fasano. Tre armi vincenti grazie alle quali la Lupo Rocco Gaeta ha superato, al termine di una gara combattuta e al cardiopalma, gli avversari diretti del Noci, raggiungendoli al quarto posto in classifica quando manca una sola giornata al termine del girone di andata. Anche questa volta, come già successo con le siciliane Ragusa e Siracusa, il Palasport di Fondi si conferma per i biancorossi fortino (quasi) inespugnabile, violato finora solo dal Conversano. Un match importante e sentito da entrambe le squadre, equilibratissimo fino a pochi minuti dalla sirena finale, in cui ha avuto la meglio chi ha saputo mantenere più a lungo i nervi saldi. Sicuramente gli infortuni di capitan Degiorgio prima e di Cantore dopo non hanno aiutato il team di coach Iaia, ma bisogna sottolineare come anche tra le fila locali non fossero tutti al top della forma, in particolare Lombardi e Lodato, costretti a stringere i denti per apportare il proprio contributo. Anche stavolta, l’ermetica difesa gaetana, aiutata dalle parate di Marco Amendolagine, è riuscita a tenere a bada le incursioni ospiti, su tutte quelle di Bobicic, miglior realizzatore tra i suoi a quota 7; in fase offensiva, Bono e Lombardi, autori di 12 sui 24 sigilli totali, hanno trascinato i padroni di casa verso il successo, neutralizzando qualche errore di troppo. LA CRONACA – I ragazzi di Onelli partono subito forte (4-1 al 6′), conservando il vantaggio, anche grazie a tre rigori parati da Amendolagine, fino al 18′, quando Notarangelo firma il 6-6. La Lupo Rocco tenta la nuova fuga, ma stavolta i biancoverdi, nonostante l’infortunio di Degiorgio, rimangono alle calcagna, tanto che negli spogliatoi si torna sul 10-9. Equilibrio assoluto nella ripresa con un botta e risposta continuo, 16-16 al 14′, poi ancora Notarangelo e De Finis attuano il primo sorpasso dell’incontro, 16-18 al 18′. Il +2 pugliese dura per cinque minuti, 18-20, ma qualcosa cambia. Laera e compagni si ritrovano in doppia inferiorità numerica, ne approfittano Lombardi e capitan Ponticella per colmare le distanze prima e subito dopo tornare a condurre, 21-20. Il break non si arresta e, quando Bono esulta per il 22-20, coach Iaia è costretto a chiamare il time out. Gli effetti, però, non sono quelli sperati. Il 4-0 si trasforma in 6-0 (24-20) grazie ad Antonio e Lombardi che, al 29′, fa esplodere la tifoseria locale. C’è tempo solo per un’ultima rete, quella di Bobicic, per fissare il risultato sul definitivo 24-21. «A farci vincere la partita – ha commentato coach Onelli – è stato il cuore. Ad un certo punto, infatti, eravamo molto stanchi, Lombardi aveva solo 15 minuti nelle gambe e ne ha giocati 30, Lodato provava a giocare ma faceva fatica, insomma fisicamente non eravamo al top. In queste condizioni, se non hai il cuore che hanno dimostrato i ragazzi, diventa tutto difficile, soprattutto contro una difesa arcigna, portiere compreso, come quella del Noci. Inoltre, subendo solo 21 gol, posso dire che abbiamo fatto un ottimo lavoro, considerando un signor avversario che di solito arriva a siglare almeno 30 reti. Avremmo potuto essere più lucidi al tiro, ma non posso lamentarmi perché abbiamo ipotecato due punti importantissimi. C’è anche da dire, però, che l’infortunio di Ignazio Degiorgio, capitano e cervello della squadra, ci ha sicuramente favoriti. Nel secondo tempo, nonostante l’ulteriore assenza di Cantore, il Noci ha aumentato il ritmo conquistando un break importante che ci ha visti andar sotto di due reti, ma in quel momento ad uscir fuori è stato il carattere di tutti i ragazzi, che ci ha permesso di vincere». Sabato prossimo, 18 novembre, nell’ultima giornata di andata, la Lupo Rocco Gaeta andrà a far visita al Valentino Ferrara, quinta forza del girone con 6 punti all’attivo e reduce dalla vittoria nel derby cittadino col Benevento.

LUPO ROCCO GAETA – NOCI 2013 24-21 (p.t. 10-9)
LUPO ROCCO GAETA: Amendolagine, Cienzo, Lombardi 5, Ponticella 2, Amato 2, Ciccolella D. 1, Lodato, Bono 7, Florio, Ciccolella A, Gallo 3, Antonio 4, Pantanella. All. Salvatore Onelli
NOCI: Corcione 2, De Finis 3, Di Giandomenico, Cantore 2, Fasano P, Laera 1, De Luca, Fasano M., Quarato, De Giorgio 1, Giannini, Labate, Notarangelo 5, Bobicic 7. All. Domenico Iaia
ARBITRI: Campailla – Boncoraglio

 

 

Alessandra Aprile

UFFICIO STAMPA GAETA SPORTING CLUB