DARWIN TECH MASCALUCIA “REGINA” DEL GIRONE C DI SERIE A2 MASCHILE

L’ultimo atto di questa Regular Season di serie A2 maschile di pallamano si conclude con il trionfo della Darwin Tech Mascalucia, che al PalaWagner ha battuto l’Alcamo per 23-19 (10 a 7 al riposo), vincendo così il secondo campionato consecutivo nella seconda serie nazionale. Il pubblico, presente più che mai per sostenere la squadra di casa, non è riuscito a rimanere seduto a 30 secondi dalla fine del match, quando dalla panchina mascaluciese è partito un vero e proprio countdown per la vittoria ormai certa. Una partita in ognio modo combattuta che il team di coach Randes (seppur con l’assenza dell’ex azzuro Vaccaro) hanno giocato con notevole determinazione cercando di rovinare la festa alla compagine del presidente Sergio Pagano. Un continuo batti e ribatti con il pallino del gioco, almeno nel primo parziale, sempre in mano alla capolista che ha dovuto rinunciare per questa sfida a pedine importanti come i fratelli Consoli (Antonio out a Putignano e Dario fuori per una distorsione alla caviglia dopo una decina di minuti). Allora spazio ai giovani dell’under 17 con Antonio Cristaudo e Lorenzo Mineo che hanno fatto bene, così come gli under 19 Marco Pappalardo e Alessio Cardullo che insieme al siracusano Alessio Lo Bello fanno oramai parte integrante del “sette” titolare. Nella seconda frazione di gioco, gli ospiti trascinati da un Fagone a tratti immarcabile riuscivano a rientrare in partita e a passare per la prima volta in vantaggio (12 a 13). Ma dopo un time-out del tecnico mascaluciese Cardaci la gara mutava nuovamente rotta e un cambio di difesa (da 6-0 a 5+1 proprio su Fagone) portava al break risultato alla fine decisivo. Al triplice fischio di chiusura grande baldoria con i tifosi rimasti ad applaudire e festeggiare fino a tarda sera all’interno dell’impianto sportivo di via Wagner. “La Regular Season termina nel migliore dei modi con la vittoria numero 15 di questa straordinaria stagione – evidenzia mister Salvo Cardaci – i ragazzi sono stati davvero bravissimi a non mollare mentalmente, dopo la conquista matematica della Final8 e contro avversari di valore hanno mostrato le qualità di un gioco che ci ha permesso di dominare il campionato. Un successo ancor più significativo se si pensa che, per motivi diversi, per tutta la gara hanno giocato per 5/7 i ragazzi provenienti dalle formazioni giovanili”. Smaltita la sbornia dei festeggiamenti da stasera la squadra tornerà ad allenrsi al pala Wagner con in testa l’appuntamento di Cassano Magnago dal 1 al 5 maggio prossimi. Una Final8 che servirà a decretare le due promozioni in A1 e la vincente della Coppa Italia di seconda serie.