Dossobuono, missione riscatto. Martina Crosta: “Che emozione tornare a casa”

Risollevarsi e centrare i due punti; non ci sono altre ricette per le ragazze della Serie A1 che sabato scenderanno in campo alle 16.30 a Civitavecchia, contro la Flavioni. Troppo importante l’intera posta in questo momento dopo un avvio di campionato a rilento. Le giocatrici di Escanciano Sanchez la cercheranno in una trasferta lunga ed in un palazzetto da sempre pieno di insidie per tutte le formazioni, a maggior ragione per la Venplast Dossobuono che negli ultimi due precedenti è sempre tornata a mani vuote.

Una match importante, che per Martina Crosta probabilmente andrà oltre la posta in palio dei due punti. Per lei sarà il primo ritorno nella sua Civitavecchia da avversaria, nel palazzetto che l’ha da sempre sostenuta ed incitata fino a qualche mese fa. Il destino ha voluto che fosse proprio la Venplast Dossobuono l’ultima squadra affrontata con la maglia della Flavioni, nel match che la scorsa stagione ha consegnato una miracolosa salvezza alle ragazze di mister Patrizio Pacifico. Fra qualche giorno i colori giallo-rossi la riporteranno a Civitavecchia:«Tornare a casa è una grande emozione – afferma Crosta – rientrare nel campo dove sono cresciuta e giocare contro le mie ex compagne di squadra farà chiaramente un certo effetto, ma voglio dimostrare a me stessa che posso andare oltre alle emozioni. Non sarà una partita semplice e non sarà assolutamente una squadra da sottovalutare. Conosco bene le mie ex compagne di squadra e faranno di tutto per metterci in difficoltà dal primo al sessantesimo minuto. Non potremo permetterci di avere lunghi black out nel corso della partita, ma dovremo cercare di mantenere la massima concentrazione. Mi aspetto di trovare esattamente lo stesso ambiente che ho lasciato: di incontrare nuovamente un pubblico caloroso, le persone che mi hanno cresciuto, che mi hanno formata e che mi hanno sempre voluto bene».

Entrambe le squadre vengono da due passi falsi, quello della Flavioni pesante nel punteggio finale a Brescia e quello della Venplast Dossobuono pieno di rammarico contro l’Ariosto Ferrara. «Contro Ariosto è stata una partita difficile – sottolinea Crosta – non tanto sul piano fisico, quanto su quello psicologico. Non siamo riuscite a dimostrare il grande potenziale che abbiamo, ma stiamo lavorando intensamente per esprimerci al meglio. Con mister Escanciano Sanchez stiamo limando alcuni aspetti che riguardano l’organizzazione generale difensiva e offensiva, ma sopratutto stiamo lavorando su due fattori che sono di fondamentale importanza: la concentrazione e l’amalgama del gioco. La sconfitta di sabato scorso brucia, ma non ci siamo perse d’animo, visto che siamo solo alla terza giornata di campionato. Fra due giorni l’obiettivo sarà uno solo, cioè quello di portare a casa i due punti».

La partita sarà trasmessa in streaming a partire dalle ore 16.30 sulla pagina ufficiale “Handball Flavioni Civitavecchia” e sul portale federale “Pallamano Tv”.

SERIE A2

Esordio in campionato casalingo della nuova squadra di Serie A2 della Venplast Dossobuono. Le ragazze scenderanno in campo domenica 14 ottobre alle ore 15.30 al PalaDossobuono. Un debutto che si prospetta complicato per le giocatrici guidate da Lepoglavec ed Escanciano Sanchez, contro una formazione quotata come il Brunico. Le altoatesine infatti lo scorso anno si sono qualificate per la Final8 di Teramo, giocandosi l’approdo nella massima serie femminile.
«Un esordio difficile – commenta il dirigente responsabile della Serie A2 Daniele Graziani – contro una tra le favorite del torneo. Abbiamo già avuto modo di confrontarci con questa squadra nel recente torneo di Mezzocorona, contro la quale siamo uscite sconfitte al termine di una partita che ha offerto degli spunti interessanti: in quella gara andammo subito in svantaggio con un parziale che avrebbe potuto condizionare l’intero match, ma che le ragazze hanno saputo colmare prima del riposo. Una reazione di una squadra che non si è sciolta davanti alle difficoltà e che non ha mollato la presa; questo atteggiamento dovrà essere quello di tutte le partite che andremo ad affrontare in questo campionato. Giocheremo contro una formazione che conta su un gruppo già coeso e rodato negli anni scorsi e che anche a livello fisico può disporre di buonissime giocatrici. Non nascondo che attualmente noi siamo ancora un cantiere aperto e che nell’impegno di domenica sarà sicuramente più importante la prestazione collettiva, più del risultato finale. Contiamo su un gruppo di ragazze molto ampio, che deve ancora trovare la giusta amalgama, e del quale vedremo i frutti migliori quando entreremo nel cuore della stagione. I margini di miglioramento attualmente sono enormi ed a partire da domenica avremo qualche indicazione in più su ciò su cui dovremo lavorare maggiormente».
Appuntamento dunque al PalaDossobuono per domenica pomeriggio alle ore 15.30 per il match tra Venplast Dossobuono e Brunico!