Fasano in finale, Ancona: “Consapevoli della nostra forza”

Ancora una finale Scudetto per la Junior Fasano che quest’anno si contenderà il titolo con i cugini del Conversano, vincitori dello scontro con i campioni d’Italia in carica del Bolzano nell’altra semifinale. Maione&co. hanno ribaltato il risultato negativo maturato in Trentino contro il Pressano imponendosi per 27-21, spinti dall’entusiasmo incontenibile del pubblico della Palestra Zizzi che non ha mai smesso di incitare i propri beniamini. Grande protagonista di serata per i pugliesi Filippo Angiolini, autore di ben 8 reti, che non ha fatto rimpiangere l’assenza pesante di Guido Riccobelli. Chi non ha mai perso la fiducia nella squadra, anche dopo il ko di gara-1, è sicuramente il tecnico Francesco Ancona (nella foto ndr) che ribadì le chance di ribaltamento dopo la sconfitta del Palavis. La finale conquistata gli da ragione e ai microfoni dell’ufficio stampa della società ha dichiarato: “Siamo molto contenti per aver raggiunto la quinta finale al termine di una doppia sfida così intensa che conclude al meglio un periodo complicato per via delle cinque importantissime gare disputate in soli quindici giorni. Adesso proveremo a portare a casa il nostro terzo scudetto, consci si del valore del Conversano, ma anche consapevoli della nostra forza e delle nostre potenzialità. Determinante, così come contro il Pressano, sarà la spinta del pubblico biancoazzurro, il cui encomiabile sostegno potrà darci un’ulteriore mano per la conquista del tricolore”. Appuntamento a sabato 12 alle ore 20.45 per gara-1, diretta TV su Sportitalia.