Il doppio derby promuove il Gaeta, per l’Hc Fondi c’è l’ultima possibilità

Nonostante il pareggio colto nella gara di ritorno, in cui figurava come padrone di casa, l’HC Banca Popolare di Fondi esce con le ossa rotte dal doppio derby di spareggio che consegna allo Sporting Club Carburex Gaeta il passaporto per il girone unico di serie A1 della prossima stagione 2018/2019. Gli atleti cari al presidente Vincenzo De Santis non sono riusciti a ribaltare nell’incontro di ritorno il -4 maturato al termine della partita di andata, confermando di non attraversare un buon momento dal punto di vista psicofisico. I rossoblù, consapevoli di aver buttato alle ortiche la possibilità, pienamente alla loro portata, di arrivare tra le prime tre nella Poule Promozione, sono arrivati un po’ scarichi alla doppia sfida con i cugini biancorossi: non sono bastate due settimane di intensi allenamenti per ritrovare la condizione necessaria per affrontare una doppia sfida dall’alto contenuto atletico ed emotivo. I cugini del Gaeta venivano invece dall’ottima fase di post-season, in piena fiducia e forti di un roster cui avevano aggiunto importanti tasselli nel corso della stagione. L’esperienza del tecnico Onelli ha portato inoltre l’elemento che forse mancava nella prima fase della stagione alla compagine del Golfo, e cioè la maturità necessaria per evitare errori di gioventù e dare al gioco la giusta continuità. Tutti questi elementi si sono visti chiaramente nel derby di andata e hanno finito per condizionare anche la gara di ritorno, in cui i fondani sono entrati in campo con la volontà di recuperare il gap ma ne sono stati pesantemente condizionati fin dalle prime battute: lo 0-3 maturato dopo i primi 6’ di gioco ne era il risultato più evidente, con gli uomini di Giacinto De Santis in costante affanno soprattutto in fase offensiva. Gli ospiti, facendo leva sulla velocità e l’attenzione difensiva, mantenevano a lungo le tre lunghezze di distanza, che la flebile reazione dei padroni di casa riduceva a due nel parziale di fine primo tempo (9-11). La ripresa si sviluppava più equilibrata, ma i rossoblù non davano mai l’impressione di poter recuperare lo svantaggio maturato nella gara di andata: la micidiale seconda fase dei gaetani teneva a bada le velleità di rimonta dei rossoblù, assicurando la possibilità di gestire il match e far fronte agli ultimi disperati tentativi degli uomini di Giacinto De Santis. I rossoblù, lanciando il cuore oltre l’ostacolo, raggiungevano meritatamente il pari al 21° e il vantaggio sul 18-17 al 25°; negli ultimi 5’, tuttavia, mancava loro la forza per operare gli ultimi assalti, e il numeroso pubblico poteva assistere solo ai botta e risposta tra le due squadre che fissavano il punteggio finale sul 19-19. Così, mentre i biancorossi di Onelli festeggiavano per l’obiettivo conseguito, in casa HC Fondi restava il grande rammarico per non aver mostrato nel doppio derby il volto migliore della compagine rossoblù. La formazione fondana, tuttavia, avrà ancora una possibilità per rimanere nel gotha della pallamano italiana: l’ultima squadra qualificata per la serie A1 della prossima stagione uscirà, infatti, dal concentramento a tre che sarà disputato in campo neutro dal 25 al 27 maggio. A contendere all’HC Fondi l’ambito traguardo due squadre già incontrate nella Poule Promozione: Metelli Cologne e Arcobaleno Oriago Padova, due avversarie alla portata dei rossoblù, a patto che questi ultimi riescano a raccogliere le energie residue e a trasformarle in rabbia agonistica e concentrazione.