Irene Stefanelli: “A Dossobuono per un pronto riscatto”

Volto nuovo in casa Olimpica Dossobuono. Irene Stefanelli, terzino e centrale classe 1998, è una delle giocatrici più giovani giunte alla corte del tecnico Escanciano Sanchez dopo l’esperienza con la casacca del Mestrino. “Sarà il primo cambio di maglia della mia carriera – si presenta così, attraverso l’ufficio stampa del club, il neo acquisto dell’Olimpica Dossobuono – visto che ho sempre giocato con la casacca giallo-verde del Mestrino. A livello giovanile mi sono tolta moltissime soddisfazioni, come ad esempio la vittoria dello scudetto U18 conquistato ad Arezzo. Ora però sono felice e soprattutto pronta per intraprendere questa nuova avventura con l’Olimpica Dossobuono, dopo la sfortunata stagione in prima squadra con il Mestrino”. Non è nuovo l’interesse per questa giocatrice da parte della società giallo-rossa, molto stimata soprattutto dall’allenatore Roberto Escanciano Sanchez. “I contatti con il presidente Marco Beghini c’erano già stati lo scorso anno ma, dovendo finire il mio percorso scolastico, ho preferito giocare vicino casa, in quel di Mestrino. Devo ammettere che non mi aspettavo un così forte interesse anche per questa stagione da parte di allenatore e società; questo sicuramente mi ha agevolato a prendere la palla al balzo e trasferirmi a Dossobuono”. La stessa Stefanelli poi aggiunge… “In occasione della partecipazione ad alcuni tornei estivi ho avuto modo di conoscere molte delle ragazze con cui giocherò quest’anno; sarà importante per me integrarmi al meglio nello spogliatoio, per vivere con il massimo entusiasmo questa nuova esperienza”. Molti sono gli aspetti positivi che nello scorso campionato avevano impressionato positivamente Irene Stefanelli nel doppio confronto tra Mestrino e Dossobuono: “Ho visto una squadra che corre molto e questo devo dire che è un aspetto che mi piace. L’altro aspetto, probabilmente il più importante, è stato di sicuro quello umano: non si è potuto non notare la grande unione di questo gruppo, con tutte le ragazze che si sostenevano a vicenda senza individualismi. Tutte facevano la propria parte, e questo remare tutte nella stessa direzione molto spesso è sinonimo di vittoria”. La scorsa stagione il neo acquisto dell’Olimpica Dossobuono si è distinto per l’apporto in fase realizzativa alla propria squadra, ma non è solamente questa la caratteristica che predilige: “La mia altezza mi aiuta anche nel tiro da fuori, questo è estremamente utile; inoltre mi piace affrontare l’uno contro uno, ma anche organizzare il gioco in posizione da centrale. Spero di migliorare molto in questa nuova stagione che ormai è alle porte, soprattutto per ripagare sul campo chi ha creduto molto in me portandomi a Dossobuono”. Infine non può mancare un pensiero sulle ambizioni di squadra della prossima stagione: “Sicuramente penso che l’obiettivo minimo sarà quello di classificarci nelle prime otto, magari puntando a qualcosa di più. La maggior parte delle partite saranno molto equilibrate – conclude la stessa Irene Stefanelli – dunque basterà una piccola spinta in più per raggiungere vittorie pesanti che potrebbero risultare decisive, magari in ottica play-off”.