Italia femminile, c’è il retour match contro la Slovacchia

Torna nuovamente in campo l’Italia femminile. Domani (24 marzo), infatti, è in programma la sfida di ritorno contro la Slovacchia in trasferta a Sala. Si riparte dal match d’andata disputato mercoledì scorso al Pala Golfo di Follonica. Una gara gioca a viso aperto dalla formazione allenata da Riccardo Trillini dove i dettagli hanno fatto la differenza. Nella sfida d’andata le slovacche hanno conquistato il successo con il risultato finale di 21-20, ribaltando l’8-6 italiano al termine del primo tempo. Una sfida che ha lasciato l’amaro in bocca alle ragazze di Riccardo Trillini, brave a interpretare con il giusto spirito una partita complicata e altamente probante. La Slovacchia però ha vinto ed ha mosso la sua classifica, centrando il primo successo del suo Gruppo 2. All’orizzonte c’è la sfida di ritorno in programma domani a Sala, occasione per un pronto riscatto per le azzurre. Ritornando al match di Follonica, Italia priva di Rafika Ettaqi e Giusy Ganga, entrambe infortunate. L’attesa è tutta attorno ad Anika Niederwieser, al rientro in gara ufficiale dopo oltre un anno. Il terzino in forza al Thuringer non deluderà le attese. Sue le prime due reti italiane, 2-2 al 6’. Pochi i gol nel complesso, a testimonianza di un match che ha il sapore della battaglia. Ancora parità al 22’ con le squadre ferme sul 6-6. L’Italia cambia ritmo. Merito di una Prunster eccellente tra i pali. Poi Del Balzo in contropiede e Babbo dall’ala per l’8-6 all’intervallo. Si va alla ripresa. La partita cambia, perché l’Italia fa fatica in attacco. Servono 6’ del secondo tempo per segnare il 9-8 con Valentina Landri in penetrazione. Ma nessuno va in fuga. Si procede punto a punto, colpo su colpo. Ultimo quarto d’ora e ancora parità, 14-14. Rush finale. A 3’ dalla fine Slovacchia avanti 19-18. Parata di Prunster, ma in velocità sul rovesciamento l’Italia spreca. Il +2 nei secondi finali non lascia spazio, se non al gol finale firmato Bianca Del Balzo. A Follonica la Slovacchia vince 21-20. Domani (24 marzo), la sfida di ritorno in trasferta a Sala.

Foto Riccardo Badolato per Figh.it