LA DARWIN TECH MASCALUCIA CERCA PUNTI “PESANTI” CONTRO L’ATELLANA.

Secondo turno nel campionato di serie A2 di pallamano maschile con la Darwin Tech, guidata da coach Salvo Cardaci, attesa da una trasferta ostica in casa dell’Usca Atellana. I campani, allenati dal neo tecnico Franco Di Donna (che in estate ha sostituito Gigi Toscano passato nello staff tecnico azzurro), sono una delle “matricole terribili” di questo girone, proprio insieme all’H.C. Mascalucia che, dopo il salto dalla cadetteria in A2, si è posto all’attenzione di addetti ai lavori e non. Nella prima giornata turno di riposo per il “sette” campano, mentre Costanzo, Vasquez, Lo Bello, Giuffrida, Torrisi e compagni non hanno avuto difficoltà a sbarazzarsi, davanti al pubblico amico, del Valentino Ferrara di Benevento. Match che presenta, in ogni modo, delle insidie con i padroni di casa che saranno trascinati da un caloroso pubblico e che possono vantare in squadra il terzino senegales Sal Jacques e il portiere argentino Javier Anzaldo che hanno innalzato il tasso tecnico della formazione napoletana. In “casa H.C.”, invece, la settimana è trascorsa abbastanza tranquilla con lo staff medico che ha recuperato a tempo pieno il terzino Marco Pappalardo (classe 2001) tornato nuovamente a disposizione dopo le due settimane di stop, mentre prosegue senza soste il recupero dall’infortunio al ginocchio del capitano Antonino Consoli che tra qualche settimana potrebbe tornare nuovamente a disposizione della compagine del presidente Sergio Pagano. Unica assenza certa sarà quella dell’ecclettico Vito Cardaci che sarà tenuto precauzionalmente a riposo in questa trasferta. “Andiamo a giocarci questa prima gara fuori casa – dice il d.s. Orazio Randis – consapevoli delle difficoltà, ma convinti di poter disputare una gara importante. I nostri ragazzi sono molto motivati e negli ultimi giorni hanno avuto modo di visionare e studiare gli avversari che, soprattutto tra le mura amiche, diventano ostici da affrontare. In ogni caso siamo sereni avendo bene in mente quali sono i nostri obiettivi stagionali e sono certo che la squadra farà del proprio meglio per tornare dalla trasferta napoletana con un risultato positivo”. Sul fronte formazione, infine, sono poche le novità da registrare. Detto del rientro del talentuoso Pappalardo e verrà pressochè riconfermata la formazione che, nel turno precedente, ha esordito con una sonante vittoria contro Benevento. “Andiamo a Orta di Atellana per provare a conquistare la vittoria – ammette con sincerità il tecnico Cardaci – siamo consapevoli delle nostre possibilità e non sottovalutiamo la forza dei nostri avversari. Ma è chiaro che giocheremo per vincere e sono convinto che abbiamo tutte le possibilità tecniche per poterci riuscire”.