LA PALLAMANO CAMERANO CAPITOLA IN CASA CONTRO IL VERDEAZZURRO SASSARI

L’unico obiettivo era quello della vittoria dopo le sconfitte subite in trasferta, ma la Pallamano Camerano non ce la fa e perde in casa contro il Verdeazzurro Sassari. Il vantaggio degli isolani è netto: 30-35. A penalizzare i gialloblu il disordine in campo degli avversari che deconcentra i ragazzi di coach Sergio Palazzi. Il primo tempo si gioca sul filo del rasoio, punto a punto. Il primo messo a segno dai gialloblu è poco dopo il fischio d’inizio con una rete di Marinelli. Il Verdeazzurro ci mette un paio di minuti prima di recuperare grazie al numero 8, Piatti. A riportare il Camerano in testa è Sabbatini, con un gol su rigore al quarto minuto. Per i primi 10 minuti i gialloblu continuano ad attaccare, ma il Verdeazzurro non lascia spazio ai padroni di casa. Il primo tempo si gioca in parità. Sanchez para tre palloni e riesce comunque ad intimorire gli avversari. La situazione si sblocca solo al quarto tentativo. L’arbitro fischia il 30esimo minuto di gioco e il primo tempo si chiude così 17-17.

Al rientro in campo gli ospiti sono più agguerriti che mai. I due punti sono infatti fondamentali per entrambe le squadre, ferme a 10 punti. La prima rete del secondo tempo è del sassarese Piatti, non si fa attendere però la risposta di Covali e poi ancora quella di Gardi. È dal 35′ che il Sassari inizia il sorpasso grazie a una serie di rigori assegnati uno dopo l’altro agli ospiti. È Pavel a battere quello che porta gli avversari due punti sopra, 20-22. Il Camerano rimonta e arriva al 46′, grazie a una rete del capitano Recanatini, a un solo punto di distanza dagli ospiti. Il Verdeazzurro però non si arresta e continua la sua scalata, lascia i padroni di casa a 25 e raggiunge i 30 dopo una serie di fortunati attacchi. Al 53′ Sanchez viene tenuto in panchina per rafforzare l’attacco, basta questo al portiere sassarese Munda per approfittare dell’assenza mettendo a segno un gol da porta a porta. Il morale dei gialloblu fatica a riprendersi. La sconfitta è ormai inevitabile: il Verdeazzurro Sassari chiude la partita 30 – 35.

“Era una partita da vincere perché eravamo a parità di punteggio – commenta coach Sergio Palazzi – Era importante anche per distaccare il Modena che ha perso ieri contro l’altro Sassari. C’è tanto rammarico per questa sconfitta. Potevamo migliorare la gestione del gioco, era fondamentale in questa partita. Sapevamo che il Sassari nella confusione si esalta, noi invece nella confusione facciamo ancora più confusione. Non abbiamo avuto il controllo del gioco in determinate situazioni e questo si è visto in campo nonostante poi alla fine avessimo creato buone situazioni. Possiamo migliorare su tanto, abbiamo difeso abbastanza al nostro livello, anche se abbiamo concesso molto. Andiamo a Ferrara, un altro scontro diretto visto che ci precede di due punti e quindi dovremo sicuramente lottare meglio di come abbiamo fatto oggi”.

PALLAMANO CAMERANO – VERDEAZZURRO SASSARI 30-35 (17-17 pt)

PALLAMANO CAMERANO: Badialetti 4, Boccolini, Cirilli 3, Gardi 2, Marinelli G.M. 3, Recanatini 1, Sabbatini 5, Sanchez, Scandali, Selmani, Grilli 2, Manfredi, Marinelli T, Covali 10, Guerrero All. Palazzi

VERDEAZZURRO SASSARI: Munda 1, Idili 5, Bianco 3, Piatti 9, Delogu 2, Venerdini 1, Cherosu, Pavel 13, Scanu, Mura, Lampis All. Canu

Arbitri: Marcelli, Ramoul