LA PALLAMANO TRIESTE PAREGGIA COL FONDI A FIL DI SIRENA

Una prodezza del giovane Sodomaco a fil di sirena regala ai biancorossi il pari al termine di una gara combattuta dove i giuliani, penalizzati dalle assenze causa infortuni di Pernic e Dovgan, hanno dovuto sempre inseguire la formazione di coach De Santis.

I laziali partono subito con il piede giusto portandosi dopo 4′ sul 2-0 grazie ad altrettanti rigori trasformati da Travar, dal versante opposto Sodomaco (chiuderà l’incontro con un ottimo 4/4 al tiro) accorcia le distanze anche se sono sempre gli ospiti a dettare il ritmo della partita tanto da portarsi a 4 reti di vantaggio (6-2) al 10′. Trieste prova a reagire e lo fa in maniera concreta: il tiro di rigore trasformato da Lekovic accompagnato da un gioco più fluido in attacco permette ai biancorossi di portarsi sotto di 2 gol (5-7). Il match a questo punto entra nel vivo con Sodomaco a salire in cattedra nel siglare il -1 (10-11 al 23′) a cui replica Sandrin 3′ più tardi (11-12), la prima frazione si chiude con Fondi avanti di 2 reti (12-14).

L’inerzia rimane in favore degli ospiti sino al 50′, a questo punto Trieste serra le mura in difesa e grazie alla coppia di portieri Milovanovic-Modrusan costruisce lo zoccolo duro per la rimonta con Sandrin a siglare la rete del -1 giuliano (21-22). Il finale è da cardiopalma: Fondi spreca l’azione offensiva per chiudere il match, la palla passa quindi in mano a Trieste che a 10” dalla fine pesca il guizzo vincente: Modrusan lancia il pallone a Sodomaco che con una giocata di pregevole fattura realizza la rete del pari (22-22) per la gioia dei numerosi presenti sugli spalti di un festante PalaChiarbola.

Pallamano Trieste – Banca Popolare di Fondi 22-22 (12-14)

– Pallamano Trieste: Modrusan, Milovanovic, Doronzo, Ivic, Radojkovic 4, Lekovic 4, Hrovatin 2, Tocchetto, Muran, Di Nardo 2, Allia, Visintin 2, Grosu, Sandrin 4, Sodomaco 4, Parisato. All.: Carpanese

– Banca Popolare di Fondi: Pinto, Nardin 2, Crosara, Leal, Iballi 1, Dall’Aglio 3, Pola 3, Soliani, Tenore, Morreale, Travar 11, Rosso 2. All.: De Santis