L’HC BANCA POPOLARE DI FONDI CEDE AL SIENA E RECRIMINA

Nella prima giornata di ritorno del campionato di serie A1 maschile, al termine di una bellissima partita al cardiopalma, i ragazzi cari al presidente Vincenzo De Santis cedono in casa ad una coriacea Ego Handball Siena.

Nonostante l’assenza di Crosara per problemi burocratici, Rosso non ancora al 100% della condizione, Soliani e capitan D’Ettorre in campo con l’influenza, i padroni di casa partivano molto forte, determinati a mettere in cascina i primi due punti del 2019: nel giro di pochi minuti i fondani, attenti nella fase difensiva e trascinati in attacco dagli stranieri Leal e Travar, prendevano un buon margine sugli avversari. A quel punto i rossoblù calavano d’intensità in fase difensiva, permettendo ai toscani di rientrare in partita e chiudere la prima frazione di gioco avanti di 2 reti (15-17).

Una volta tornati in campo, i ragazzi di Giacinto De Santis cercavano di riordinare le idee e riprendere in mano la partita, ma gli ospiti non mollavano. Quando la partita sembrava aver preso la direzione verso il Siena, i rossoblù registravano la difesa e riuscivano pian piano a recuperare il gap di 3 reti e portarsi addirittura in vantaggio. A quel punto iniziava la partita nella partita e negli ultimissimi minuti di gioco accadeva di tutto, con diverse decisioni arbitrali che penalizzavano i fondani: a 2’ dal termine, abbastanza generosamente, veniva concesso un tiro dai sette metri in favore degli ospiti con annessa esclusione temporanea, che costringeva D’Ettorre e compagni a giocare con un uomo in meno sino al termine della gara; quando mancavano 30” veniva annullata una fantastica rete a Travar per un sospetto strattonamento reciproco tra Iballi e Santinelli, i quali erano estranei all’azione; infine, la convalida della rete del 29-30 siglata da Nelson oltre il 30°. La partita tra HC Banca Popolare di Fondi ed Ego Handball Siena si concludeva sul 29-30, con i padroni di casa che recriminavano per le discutibili decisioni arbitrali e i senesi a festeggiare al centro del campo.

Abbastanza deluso a fine gara il tecnico rossoblù Giacinto De Santis: “Entrambe le squadre sono state protagoniste di una bella partita, totalmente aperta fino alla fine. Visto il punteggio equilibrato, potevamo vincere noi o loro, come successo nella gara di andata. Devo sottolineare come quell’ultimo gol di Nelson sia stato siglato a tempo scaduto ed erroneamente convalidato. Sono deluso di ciò, perché ad oggi non è ammissibile che partite finiscano 5” prima o 1” dopo. Probabilmente sono stato l’unico a guardare il tabellone: gli arbitri e il commissario guardavano solo l’azione aspettando un suono della sirena”. Il coach fondano racconta così la gara: “Siamo partiti col piede giusto, poi è venuta meno l’intensità difensiva e abbiamo permesso ai nostri avversari di recuperare. Abbiamo disputato un buon secondo tempo e meritavamo di vincere. Abbiamo sistemato qualcosa, difeso in maniera più incisiva sul -3 e rientrati in partita. Siamo arrivati ad un passo dalla vittoria con il gol dalla distanza di Travar a 30’’ dalla fine, rete annullata per un blocco irregolare, una fischiata, in una partita del genere senza alcun senso. Nonostante tutto, continuando a difendere in inferiorità, abbiamo recuperato il possesso ma purtroppo senza approfittarne anzi, subendo il -1 finale”. Da parte di De Santis i complimenti alla formazione ospite: “Faccio i complimenti al Siena, perché ha sfoderato una grande prestazione, mentre noi abbiamo commesso qualche errore tecnico-tattico di troppo”. Uno sguardo anche al prossimo match: “Nel prossimo impegno contro il Cingoli, il nostro obiettivo sarà quello di allungare sulla zona calda della classifica, mentre probabilmente per loro sarà una finale da vincere per non perdere ulteriore terreno dalla terz’ultima. Sappiamo che si tratta di una buonissima squadra peraltro ci hanno battuto in casa all’andata con una grande prestazione. Ci attenderà un campo ancora più caldo e difficile del solito, dove hanno messo in difficoltà squadre molto più blasonate e sicuramente non meritano la posizione attualmente occupata”.

 

HC Banca Popolare di Fondi – Ego Handball Siena 29-30 (P.T. 15-17)

HC Banca Popolare di Fondi: Nardin 2, Rosso 2, Dall’Aglio 2, Iballi 1, Pola 2, Soliani, Leal 10, Travar 7, Morreale, Tenore, Mangiocca, Di Prisco, Pinto, Conte 1, D’Ettorre 2, Macera. All. Giacinto De Santis.

Siena: Ciani, Garcia, Bevanati 3, Vermigli, Varvariti, Pesci, Santinelli 1, Pelacchi, Bellini 3, Borgianni 7, Nelson 6, Sivic 9, Petrangeli 1, Lastrucci, Rotunno. All. Alessandro Fusina.

Arbitri: Zancanella – Testa.