Medicea Handball, al via la nuova stagione

Agli inizi di settembre è ripresa, per tutte le categorie, la preparazione in vista della prossima stagione che si preannuncia, fortunatamente, piuttosto impegnativa per Poggio a Caiano; la pallamano continua a crescere grazie all’attività della Medicea Handball, saranno infatti ben 7 le formazioni che si presenteranno ai nastri di partenza in vista dei rispettivi campionati.

La società del presidente Alessio Cheli riparte con rinnovato entusiasmo e con alcune importanti novità sopratutto nello staff tecnico. Confermato nel ruolo di direttore tecnico Roberto Morlacco che oltre al settore giovanile e responsabile del progetto scuola negli Istituti del territorio, sarà affidata anche il compito di guidare la prima squadra che parteciperà al prossimo campionato di serie B, una formazione composta prevalentemente da giovani prodotti del vivaio.

Novità per le formazioni delle under 18 e 16 entrambe al primo anno di categoria, le squadre saranno guidate dal poggese Filippo Faggi.

Volto nuovo anche per le under 10 e 12 che saranno invece affidate all’esperta Claudia Guida che si avvarrà della collaborazione di giovani emergenti come Edoardo Gradi, Carlo Liccese ed Andrea Paviano che a breve intraprenderanno il corso di allenatore di 1° livello. Confermata anche la partecipazione delle due distinte formazioni che prenderanno parte al prossimo campionato under 14.

“Abbiamo deciso di allargare lo staff tecnico” – spiega la dirigenza – “per offrire ai nostri ragazzi un programma di lavoro sempre più qualificato con nuovi e diversi metodi, finalizzato appunto alla crescita, sia personale che tecnica; si spiega così anche la partecipazione ai prestigiosi tornei internazionali di Praga e Toledo che la società ha assicurato agli atleti del nostro vivaio, un vero e proprio investimento per il futuro”. Infine da quest’anno, sono previste novità anche per ciò che concerne la preparazione specifica dei portieri che sarà curata da un atleta professionista nel ruolo. Medicea Handball è particolarmente attenta alle esigenze dei ragazzi ed i programmi sono esclusivamente dedicati a loro, l’obiettivo è farli sentire al centro delle attenzioni e renderli protagonisti. Anche se le aspettative sono tante, abbiamo il vantaggio di non avere pressioni e poter lavorare quindi con serenità, la speranza naturalmente è quella di ripetersi e possibilmente migliorare sia nei numeri che nei risultati come quello conseguito dalla nostra under 12 che ha conquistato il podio alle finali nazionali di Misano. In cantiere ci sono diverse iniziative e tante idee che speriamo di poter realizzare e sviluppare sempre nell’interesse sportivo e sociale dei nostri giovani”.