METELLI COLOGNE, SABATO PER LA RIVINCITA E PER LA SALVEZZA

La Metelli Cologne si prepara a ricevere il Cingoli, squadra marchigiana diretta concorrente per la corsa salvezza nel campionato maschile di pallamano di serie A1. Sabato sera, alle ore 20.30, i riflettori del Palasport di Via Dante Alighieri saranno puntati sui grigiofucsia, reduci dalla sconfitta in trasferta nel derby con il Cassano Magnago. Una vittoria contro i maceratesi porterebbe i franciacortini a 15 punti, cioè a 5 lunghezze di distanza dalla squadra allenata da Nando Nocelli (attualmente a quota 10); in caso di sconfitta, invece, il vantaggio sui biancoverdi si assottiglierebbe ad un solo punto. La gara con il Cingoli, inoltre, è una sorta di rivincita per il club di Cologne, che la scorsa stagione chiuse la regular season con lo stesso bottino di punti dei marchigiani, ma fu condannato a giocare gli spareggi per ottenere l’accesso al girone unico di serie A1, in virtù di una peggiore differenza reti.

Se lo ricorda bene Filiberto Kokuca, tecnico della Metelli, che si appresta a vivere una delle settimane più importanti per la sua carriera di allenatore: “L’anno scorso abbiamo lottato ad armi pari con il Cingoli, senza ottenere l’obiettivo che ci eravamo prefissati ad inizio stagione. Stavolta, spero di avere maggiore fortuna”. Le buone notizie arrivano dall’infermeria: “Julian Lopez sta recuperando e anche Federico Mazza, nonostante la schiena gli dolga ancora dovrebbe essere della partita”. “Non cerchiamo alibi comunque – continua Kokuca – stiamo lavorando sodo per arrivare preparati all’appuntamento”. Sul piano tecnico, tuttavia, c’è ancora qualcosa da migliorare: “La linea difensiva ha dato buone risposte nell’ultima gara al PalaTacca, mentre in attacco stentiamo ancora un po’, perché non riusciamo a concretizzare la consistente mole di gioco che proponiamo. È lì che dobbiamo migliorare”.