Mondiali 2019: stasera il big match Germania-Francia su PallamanoTV

Alla Mercedes-Benz Arena è il momento di Germania-Francia, la partita che tutti gli appassionati di questi Mondiali si sono segnati da tempo sull’agenda. In Italia la si potrà seguire stasera in diretta streaming su PallamanoTV. Fischio d’inizio alle ore 20.30.

La Germania non si presenta a punteggio pieno. Colpa del pareggio di ieri contro la Russia. La Francia, anche se in modo non sempre convincente, finora le ha invece vinte tutte nonostante l’assenza di Nikola Karabatic. Il fuoriclasse di origine croata è da qualche giorno a Berlino, e probabilmente più avanti lo si vedrà in campo, ma questa sera dovrà accontentarsi della tribuna.
Intanto ieri si è giocata la quinta giornata del Mondiale che ha visto in campo tutte le ventiquattro squadre. Ecco come è andata.

GIRONE A (Berlino) – Il big-match ha messo di fronte Germania e Russia davanti a 13.500 spettatori. Che i tedeschi non avrebbero avuto vita facile lo si è capito subito. Sembrava tuttavia che gli uomini di Prokop, dopo essere andati al riposo in vantaggio per 12-10 ed essersi portati sul 20-17 al 52′, fossero in grado di sbrogliare la matassa. Invece no. Una virgola di Dibirov (MVP) ha riaperto i giochi e a 10 secondi dallo scadere Kosorotov ha firmato la rete del 22 pari gelando la Mercedes-Benz Arena.

Alla Germania non sono bastate le 8 reti del solito straordinario Gensheimer. In precedenza il sorprendente Brasile aveva superato la Serbia per 24-22 (14-11) con 5 reti di Toledo. Le stesse in termini numerici, ma non di importanza, che sull’altro fronte sono state messe a segno da Radivojevic e Marsenic.

La Francia, molto distratta in difesa nel primo tempo, ha piegato la Corea per 34-23 (17-16). Al 34′ si era sul 19-19 e solo a questo punto i transalpini hanno chiuso i conti con un parziale di 9-1. MVP il francese Mahe con qualche ululato di disapprovazione di una parte del pubblico.

GIRONE B (Monaco di Baviera) – Passeggiata dell’Islanda contro il Bahrain: 36-18 (16-10) con 8 gol e 100% di realizzazione Gunnarsson. La Croazia non ha perso colpi nemmeno contro la Macedonia, superata per 31-22 (16-11). 6 reti a testa per Duvniak (Croazia) e Manaskov (Macedonia). Tanta sofferenza per i campioni d’Europa della Spagna (Sala 8) contro il Giappone (Tokuda 7). Hanno vinto gli iberici per 25-22, ma all’intervallo erano gli asiatici a condurre per 11-10.

GIRONE C (Herning) – Bel colpo della Tunisia (Soussi e Chouiref 7) che ha avuto la meglio sul Cile (Feuchtmann e Salinas 8) per 36-30 (18-15). Tutto facile per la Norvegia che ha schiantato l’Austria per 34-24 dopo un primo tempo piuttosto equilibrato (16-13). Top scorer il Norvegese Sagosen con 8 reti. Tutto facile per i padroni di casa della Danimarca (Landin 7) contro l’Arabia Saudita, surclassata per 34-22 (17-11).

GIRONE D (Copenaghen) – L’Ungheria ha addomesticato il Qatar per 32-26. Al riposo le reti di scarto erano già 5 (16-11).
Dopo un brillante avvio di Mondiale l’Argentina si sta sgonfiando e ieri si è arresa davanti all’Egitto (Sanad 7) capace di far suo per 22-20 un match combattutissimo. All’intervallo erano i sudamericani a condurre per 9-8.  Tra Svezia e Angola la sfida è durata un tempo (19-14) poi non c’e più stata storia con gli scandinavi che hanno dilagato, imponendosi per 37-19. Oggi si giocherà a Berlino e ad Herning. Turno di riposo, invece, nei gironi di Monaco e Copenaghen.

di Sergio Luoni