SERIE B, PAREGGIO IN TRASFERTA PER L’ AGRIBLU SCICLI

Una delle gare più attese in questo campionato quella di domenica scorsa, fra GIOVINETTO e SCICLI, con i padroni di casa che non perdono in casa dal 17 novembre scorso.

I ragazzi di TILOTTA nonostante le numerose assenze dovevano fare risultato, per poter poi giocarsi la terza posizione nell’ultima gara in casa di sabato 11, una eventuale vittoria aprirebbe le porte al Campionato Nazionale di SERIE A2 !!!

Missione compiuta dunque, perché il punto conquistato permette un’eventuale sorpasso proprio sui marsalesi che attualmente sono in terza posizione con 21 punti, ma che hanno completato le gare a disposizione, l’AGRIBLU SCICLI con i suoi 20 punti e avendo una gara da recuperare può conquistare il terzo gradino del podio.

Commento della gara:

I biancazzurri entrano in campo concentrati per cercare di chiudere i conti già nel primo tempo.

Subito ARAGONA e LIMA per lo 0-2 ospite, poi dopo una flebile reazione del Giovinetto è sempre il bomber palermitano che tiene l’AGRIBLU sul +2 dopo i primi sette minuti di gioco, 3-5.

Nei minuti successivi, le imprecisioni al tiro dello Scicli lasciano però spazio alla squadra di mister FIORINO di recuperare con ASIMIONE che firma la rete del 7-7.

La reazione dei biancazzurri c’è e vale il momentaneo +3, ma Graziano TUMBARELLO trascina i padroni di casa nuovamente al pari, 12-12, ma i biancazzurri sembrano comunque aver trovato il giusto passo gara, con MANNO (nella foto) che sale in cattedra portando il vantaggio sul +4. Giovinetto che fa fatica a contenere gli iblei che fra i pali possono contare sull’esperto CIAVORELLA e sui gol dell’ala sinistra AMMATUNA che chiudono la prima frazione sul 17-21.

I primi minuti della ripresa sono davvero sorprendenti.

Il Giovinetto approfittando della scarsa concentrazione degli sciclitani, piazza un break di ben sei reti consecutive, con l’AGRIBLU che continua ad eccedere negli errori dai sei metri, specialmente dalle due ali, con il parziale che si ribalta, 23-21.

Tutto sembra girare a favore di un crollo dei biancazzurri, che invece si rialzano con il duo MANNO-ARAGONA che riporta il +1, 24-25. La gara è vivace e ricca di sorprese, TUMBARELLO Junior e AMMATO riportano i marsalesi avanti sul 30-27 a poco più di dieci minuti dal termine.

L’AGRIBLU SCICLI non molla la presa. Giovanni MANNO suona ancora una volta la carica riportando sopra gli ospiti, 30-31 e gara che si giocherà sul filo di lana fino all’ultimo secondo.

Il Giovinetto per i minuti finali si affida alle individualità dell’esperto bomber TUMBARELLO che pareggia sul 35-35. Ultimi 30 secondi al cardiopalma con lo Scicli in possesso di palla che tenta di chiamare in tutti i modi il time-out, ma la coppia arbitrale nonostante la plateale richiesta non si avvede, con i padroni di casa che ne approfittano per rubar palla, non riuscendo però a trovare la rete.

Tabellini:

GIOVINETTO PETROSINO: PELLEGRINO P. – PIZZO V. – ABATE V. – TUMBARELLO B. (8) – TUMBARELLO G. (11) – MARINO F. – PIPITONE B. – AMATO V. (5) – MICELI M. – MODELLO C. (6) – TITONE F. – ASIMIONESE A. (5) – CASTELLO M. – MARINO A. – PIPITONE L . –  ZERIGLI A.

Allenatore: Onofrio FIORINO

AGRIBLU SCICLI: CIAVORELLA – IACONO F. – AMMATUNA L. (2) – MANNO G. (13) – LIMA S. (3) – MAGNIFICO A. (4) – IURATO F. – ARAGONA A. (12) – CAUSARANO M. (1) – TABAKU F.
Allenatore: Agostino TILOTTA

Arbitri: Giancarlo GALFANO di Marsala e  Fabio NANIA di Palermo

Ammoniti: MODELLO e TUMBARELLO B. (Giovinetto); MANNO e IURATO (Scicli).