UNA MECHANIC SYSTEM ABULICA PAREGGIA CON DOSSOBUONO

Prima di play off nel fortino del Palamasotti. Una sola frase può incorniciare questa partita: ragazze di Oderzo NON pervenute.
Sufficienza, arroganza, superficialità …… queste sono le qualità opitergine viste in campo questa sera.
Non è sicuramente con questo spirito che si possono affrontare le fasi finali di un campionato che, fino a questo momento, è stato ottimo. Coach Andreasic ha guardato sconsolato la panchina per tutta la partita, cercando qualcuno che potesse fare meglio delle giocatrici in campo.

Di Pietro e Bezanovic inguardabili, Romeo e Duran assolutamente insufficienti con quest’ultima che, a 5 minuti dalla fine, è riuscita a prendere 4 minuti di esclusione, 2 per fallo e 2 per proteste, infine anche Meneghin sicuramente non ai suoi livelli. Pugliese buona e combattiva ma ….quell’ ultimo tiro …. è necessario buttarlo dentro.

Vitobello straordinaria, l’unica che ha meritato gli incoraggiamenti e gli incitamenti del folto pubblico presente. Gherlenda è scesa in campo qualche minuto, ma era ferma da oltre un mese ed il dolore alla schiena è persistente. Pizzutto ha fatto, ma troppo poco, per consentire ai tecnici opitergini di guardare alla panchina con tranquillità.

Il Dossobuono, con una caratura tecnica decisamente diversa, ha fatto il suo, con Ghilardi sotto tono, ma con le altre che hanno dato il cento per cento in campo. Si vede la mano di Coach Giovanni Nasta. Brave!
Ora è tutto da rifare. Mentalità, voglia di soffrire, spirito di squadra, sono indispensabili se si vuole continuare a sperare in qualcosa di “grande”. Lunedì riunione tecnica in palestra. Più che fare allenamento si dovrà parlare di atteggiamento!
Risultato finale 18/18 ( p.t. 8/10 )

Mechanic System Oderzo
Meneghin, Bezanovic 3, Celante, Di Pietro 1, Duran 9, Gherlenda, Lolli, Lorenzin, Pizzutto, Pugliese 2, Romeo 2, Soldera, Traini, Lion, Vitobello 1.
Venplast Dossobuono
Fabricatore 1, Biondani 5, De Togni, Crosta, Poderi 2, Costa 2, Marrochi 3, Battaglia, Zanette, Manfredini, Cacciatore, Brunetti, Luchin, Ghilardi 4, Mazzieri, Marchegiani 1.