Un’impalpabile Hc Fondi cede all’Albatro Siracusa

Dopo tre giornate della poule-promozione resta ancora al palo l’HC Banca Popolare di Fondi, che cede anche all’Albatro Siracusa nella trasferta siciliana valevole per il terzo turno di post-season. La squadra rossoblù vista in campo nelle ultime settimane sembra essere solo una lontana parente di quella, tonica e autoritaria, che con un girone di ritorno di grande spessore aveva sfiorato perfino l’ingresso alle Final Eight di Coppa Italia. Anche a Siracusa gli uomini di Giacinto De Santis hanno mostrato la loro versione sbiadita, già vista contro Brixen e Cologne, caratterizzata da un approccio molle al match e condita da molti errori sia in attacco sia in fase difensiva. Sull’altro versante la squadra guidata da Vinci ha sfoderato una prestazione di carattere, supplendo agli errori con una maggiore convinzione nei propri mezzi e un notevole ardore agonistico. La differenza nell’approccio alla gara si vedeva fin dalle prime battute, con i padroni di casa a sfruttare al meglio gli errori al tiro e le palle perse dai fondani: al 3° si era già sul 3-0, che diventava 5-1 dopo 6’ di gioco. Non sortiva particolari effetti il time-out chiamato dal tecnico ospite, con gli aretusei che guidavano stabilmente i giochi; ciononostante un volitivo Dall’Aglio teneva a galla i suoi, segnando al 17° la rete dell’8-5. La parte finale del tempo era però ancora di marca siciliana, con un ottimo Murga che conduceva i suoi al massimo vantaggio sul 14-8 di fine primo tempo. La strigliata del tecnico rossoblù negli spogliatoi serviva, se non a ridurre i numerosi errori dei suoi uomini, quantomeno a provocare una reazione d’orgoglio che portava gli ospiti a ridurre progressivamente il gap fino al -3 quando mancavano quasi 8’ al termine dell’incontro: erano Zizzo e Rigante a segnare le reti che avvicinavano nel punteggio i rossoblù agli avversari. I fondani tuttavia sprecavano l’occasione che li avrebbe portati sul -2 ed erano costretti a subire il ritorno dei siracusani, capaci di produrre un parziale di 4-1 negli ultimi 5’ di gara aggiudicandosi meritatamente la partita con il punteggio finale di 28-22.

Il momento difficile in casa rossoblù, causato non solo dai risultati ma anche da prestazioni in calo, è analizzato anche dal presidente del sodalizio fondano, Vincenzo De Santis: “Non stiamo attraversando un bel periodo, è inutile negarlo, ma stiamo lavorando tutti per uscire da questa situazione. Siamo convinti, io per primo, che i ragazzi non sono quelli visti in queste prime tre giornate di post-season, bensì quelli che hanno sudato e lottato tanto per raggiungere l’accesso a questa Poule Promozione”. Il massimo dirigente rossoblù ha parlato anche del prosieguo del campionato: “Adesso non bisogna gettare la spugna, perché nulla è compromesso. Sono sicuro che, da grande famiglia quale siamo, supereremo questa impasse e i risultati arriveranno”. De Santis chiude con un appello a tifosi ed appassionati fondani: “Chiedo ai nostri numerosi amici di venire a sostenerci nelle gare interne, ora più che mai. Da ex giocatore posso dire che vedere e sentire il Palazzetto pieno dà una marcia in più”.