Venplast Dossobuono, sconfitta casalinga contro la Leonessa Brescia

La Leonessa Brescia si è imposta, sabato 10 febbraio, al PalaDossobuono con il risultato di 26-29. Tanta la determinazione messa in campo dalle giocatrici lombarde, che nell’ultima fase dell’incontro hanno saputo rompere l’equilibrio che aveva regnato per tutta la gara. Dossobuono e Brescia hanno dato vita ad un incontro giocato ad armi pari, con la difesa ospite che ha fatto la differenza negli ultimi venti minuti di gioco, concedendo solamente tre reti alle padrone di casa. Coraggiosa ma vincente la scelta di coach Laera di attaccare per gran parte della gara con sette giocatrici di movimento.

La partita. Apre le marcature Mazzieri dall’ala sinistra, ma il contropiede di Savoldi è vincente al 2′. Al 3′ Brescia firma il primo vantaggio con un gol fotocopia a quello segnato poco prima sempre con Savoldi ma Zanette replica immediatamente per il 2-2. Al 5′ il tabellone recita 3-3, ed all’11 è ancora parità sul 5-5. Segna Girotto ma Ghilardi realizza un gran gol successivamente per la nuova parità sul 6-6. Al 15′ Brescia prova la prima fuga, infilando due reti consecutive che inducono mister Escanciano Sanchez a chiamare timeout al 16′ sul 7-9. Fra le due reti c’è spazio per un episodio tanto strano quanto dubbio, con il pallone che carambola su un arbitro ed oltrepassa abbondantemente la linea di porta; gli arbitri decidono di non assegnare il gol nonostante il pallone non fosse mai uscito dal terreno di gioco. Al rientro dal timeout Girotto chiude il parziale di 0-3, ma Losco riporta la Venplast a -2. Il gol di Savoldi ed il rigore di Mazzieri anticipano il timeout di mister Laera al 19′. Segnano Mazzieri e Girotto, ed al 20′ Losco è abile a sorprendere la difesa ospite infilando la porta sguarnita. Questo episodio da fiducia alla Venplast, che colpisce con una gran rete in doppio appoggio di Stefanelli e successivamente in contropiede per il 13-13 al 24′. La parità si prolunga fino al 27′ sul 15-15. Biondani insacca a porta vuota e Ghilardi piazza il +2 al 29′, ma Brescia chiude il primo tempo segnando la rete del 17-16. Nella ripresa Brescia timbra due volte in avvio ma è Stefanelli a riequilibrare sul 18-18. Girotto e Tanic infilano il +2, ma Zanette accorcia e Ghilardi segna dalla propria metà campo con una rete a porta sguarnita tutt’altro che semplice. Biondani cavalca l’onda dell’entusiasmo scaldando il PalaDossobuono con uno splendido pallonetto in contropiede. Il buon momento della Venplast si concretizza al 7′ quando Mazzieri segna dai sette metri, con Ucchino che viene espulsa a seguito del contatto con Biondani lanciata al tiro in contropiede. Coach Laera raffredda la situazione chiamando un timeout all’8′, che si rivelerà a giochi fatti decisivo, perchè la Leonessa Brescia da qui in avanti scenderà in campo con uno spirito più battagliero ed una determinazione tale da ribaltare la situazione a proprio favore. Subito un parziale di tre reti per le ospiti, con Biondani che rimette la situazione in equilibrio al 10′ sul 23-23. Il missile di Stefanelli si stampa sul palo, mentre quello di Tanic trova la via della rete. Zanette ristabilisce ancora la parità sul 24-24 al 13′, ma è ora che Brescia si dimostra ancora più determinata a portare a casa la posta in palio. Parziale di 0-3 per le lombarde che costringono mister Escanciano Sanchez al timeout al 19′ sul 24-27. I frutti non sono quelli sperati, complice una difesa aggressiva al massimo di Brescia, ed una Alice Piffer che para anche ciò che non sembra prendibile. Segna Girotto a cui segue il rigore di Mazzieri per il 25-28 a 8′ dal termine. Si fatica a trovare la via della rete, e Piffer al 25′ è bravissima a stoppare il tiro di Biondani in contropiede. Quest’ultimo episodio unito alla rete di Tanic al 26′ per il + 4 mandano in archivio il match, con la Venplast che trova la via della rete solo a pochi secondi dal termine con Ghilardi che chiude la gara sul 26-29.
Questo il commento del presidente Marco Beghini al termine della partita:«Era una gara importante per partire con il piede giusto in questo tour de force che ci aspetta. Purtroppo è andata male. Ad ogni modo, come ho detto alle ragazze, nessuna tensione e proiettiamoci con la testa a Bressanone dove andremo per giocare un’altra partita, esprimendo la nostra pallamano come sappiamo, senza inventarsi niente. Sicuramente questa è un’occasione persa ma abbiamo modo e tempo per rifarci nel proseguo del campionato».
La Venplast Dossobuono scenderà di nuovo in campo mercoledì 14 febbraio alle ore 19.00 in trasferta sul campo del Brixen per il recupero della seconda giornata di ritorno.
Venplast Dossobuono – Leonessa Brescia 26-29 (p.t.17-16)
Venplast Dossobuono:
 Moretti, Losco 1, Biondani 5, Mazzieri 6, Merzi, De Marchi, Rizzardi, Zanette 6, Stefanelli 2, Ampezzan, Ghilardi 6, Luchin. All: Roberto Escanciano Sanchez
Leonessa Brescia: Barbariga, Caglio, Fiorillo 1, Galli 1, Girotto 10, Machina, Morgano, Oliveri 5, Pedrotti, Piffer, Savoldi 4, Torriani, Ucchino 1,Tanic 7. All: Antony Laera
Arbitri: Zancanella – Testa

Ufficio stampa Pallamano Olimpica Dossobuono

Foto BPE Agenzia