A2M: FERRARA UNITED, ARRIVA GIULIO NARDO

La società Ferrara United Handball Club è lieta ed orgogliosa di comunicare di aver positivamente concluso le trattative per portare alla corte di coach Lucio Ribaudo l’esperta e talentuosa ala destra ferrarese classe ’93 Giulio Nardo.

Nato pallamanisticamente nell’ Handball Estense, compagine con la quale ha fatto il suo esordio in Serie A1, Nardo vanta una carriera invidiabile avendo sempre giocato solamente nella massima serie, indossando, dopo aver lasciato Ferrara, rispettivamente le prestigiose casacche della Terraquilia Handball Carpi (centrando sia la semifinale scudetto che il penultimo atto della Coppa Italia), l’Handball Romagna di coach Tassinari (anche in questo caso doppia semifinale centrata per l’ala ferrarese) ed infine, per due stagioni, la maglia del Bologna United, contribuendo, nella prima stagione, a centrare le Final Eight di Coppa Italia ed il quinto posto generale, arrivato dopo aver vinto il Girone B di regular season.

Giocatore generoso e dotato di grande talento, Nardo ha deciso con entusiasmo di lasciare la massima serie, sua categoria naturale, per sposare il progetto del Ferrara United, candidandosi ad esserne uno dei giocatori di maggior esperienza.

Marco Pazzi (Presidente Ferrara United): ” L’arrivo di Giulio Nardo inorgoglisce me e la mia dirigenza. Giulio si è dimostrato sin dai primi colloqui entusiasta di iniziare questa nuova avventura e di poter vestire questa maglia. Parliamo di un giocatore di grande livello che ha potuto disputare le ultime cinque-sei stagioni nelle migliori compagini d’Italia. La sua esperienza e la sua abitudine a disputare gare dall’alto coefficiente di tensione saranno fondamentali per poter aiutare un gruppo ricco di talento e molto giovane. La squadra ora ha una fisionomia molto vicina alla completezza e siamo contenti dell’intenso lavoro compiuto sul mercato”.

Giulio Nardo (Ala destra Ferrara United): “Posso assicurare che la mia scelta è stata molto convinta. Sono felice di poter far parte di questa nuova famiglia e non vedo l’ora di iniziare il campionato. Sono davvero carico e voglio poter mettere a disposizione la mia esperienza dei ragazzi più giovani. Tornare a lavorare a Ferrara sotto la guida di Lucio Ribaudo per me è motivo di grande soddisfazione, per di più trovo un roster altamente competitivo e formato da ragazzi che conosco bene e del quale ho imparato ad apprezzarne le qualità sia da compagni di squadra che d avversario. Dai primi allenamenti è immediatamente risaltato un clima positivo in spogliatoio e grande competitività. Non so se la società vorrà integrare ulteriormente il roster, ma già in questa condizione penso potremo essere altamente competitivi”.