A1F. A MECHANIC SYSTEM NON RIESCE L’IMPRESA, GRAZIE RAGAZZE PER IL SOGNO

Gara 2 di finale scudetto a Salerno.
Dopo la prima rocambolesca sconfitta di una sola rete, con palo/palo allo scadere per Oderzo, le nostre beniamine sono chiamate ad un solo risultato, la vittoria, per provare a portare la serie scudetto al terzo incontro.
Ebbene, per un tempo ci abbiamo creduto, infatti la prima frazione è finita 12/11 per le padrone di casa.
Nel secondo tempo, purtroppo, la maggior freschezza fisica, il maggior numero di cambi, la consolidata abitudine a disputare questi incontri e, non ultima, la non splendida condizione di alcune ragazze opitergine, ha consegnato vittoria e scudetto, meritatamente, alle campane della Jomi Salerno!

Niente da dire, alla distanza la formazione già campione d’ Italia, ha conquistato il terzo titolo della stagione. Dopo la Supercoppa e la Coppa Italia, anche il tricolore (n.7) può fare bella figura nella bacheca di Salerno.
Troppe le difficoltà nella seconda frazione di gioco, e troppi gli errori dai 6 metri, per le sfidanti, per pensare di provare a vincere un incontro che, comunque, è stato onorato fino all’ultimo secondo.
A rendere vani gli sforzi delle Mechanic System, purtroppo, anche alcuni leggeri infortuni che, inevitabilmente, hanno condizionato la seconda parte dell’incontro!

Peccato perché le ragazze ci credevano e sono arrivate col morale alto a questo appuntamento!
Certamente rimane la consapevolezza di aver disputato uno splendido campionato. Nessun problema….al secondo anno di partecipazione al campionato nazionale di serie A, non ci si può lamentare per, comunque, aver disputato una finale scudetto.
Appuntamento al prossimo anno, magari un po’ più complete, sicuramente con un po’ di esperienza in più, affamate e determinate, per migliorare il risultato di quest’anno!

Jomi Salerno vs Mechanic System: 30:20 (p.t. 12:11

Jomi Salerno: Ferrari, Trombetta 1, Dalla Costa 5, Motta, Coppola 10, Gomez 5, Fabbo 1, Rajic 1, Napoletano 4, Piantini, Oliveri, Lauretti Matos, Casale 1, De Santis, Landri 2.
Allenatore: Dragan Rajic

Mechanic System Oderzo: Lorenzon, Gherlenda 1, Di Pietro 3, Soldera, Meneghin, Romeo 6, Pizzuto, Duran 2, Lolli, Noris, Bezanovic 3, Traini, Vitobello 1, Pugliese 4, Celante, Rauli.
Allenatore: Alessandro Cavallaro

Arbitri: Rosca –  Merisi