A1F: ALÌ-BESTESPRESSO MESTRINO CEDE CON ONORE A ODERZO

In un PalaLissaro pieno in ogni ordine di posto non riesce l’impresa all’Alì-BestEspresso Mestrino, che cede al Mechanic System Oderzo uscendo comunque dal campo con l’onore delle armi.

A seguito di una rapida cerimonia di premiazione per i risultati raggiunti dalle due società nella passata stagione alla presenza del vicepresidente FIGH Gianni Cenzi e del referente regionale Giuseppe Lombardi, le due formazioni iniziano a lottare a viso aperto: contro ogni pronostico, le gialloverdi tengono testa alle opitergine grazie a un’ottima Pugliese e a una difesa solida e ordinata (5-3 al 13′). Mestrino perde quindi un po’ di lucidità in fase di possesso palla e Oderzo ne approfitta infilando un parziale di 0-4 (5-7 al 20′). Le ospiti allungano sul +3, poi vengono riprese da Cazzola e Djiogap, ma scappano di nuovo grazie alle bordate di Duran: Mestrino riesce però ad andare al riposo sul -2 grazie alla rete a fil di sirena di Lucarini (9-11).

Nella ripresa le padrone di casa restano aggrappate al match con Pugliese, che trasforma in rete quasi ogni palla che le arriva (13-15 al 39′), mentre Oderzo si affida all’estro della giovane bulgara Panayotova per ricacciare indietro le gialloverdi. Un ultimo sussulto di Lucarini e compagne le riporta a -3 (15-18 al 47′), ma le tante energie spese per giocarsela alla pari con le più quotate avversarie presentano il conto: Di Pietro e Poderi mettono in ghiaccio il match al 52′ (16-21). Nel finale le ragazze di coach Nasta dilagano sfruttando la stanchezza delle gialloverdi, che prestano il fianco alle conclusioni ravvicinate di Ucchino e ai contropiedi di Pugliara: il match si conclude con la vittoria delle opitergine per 18-27.

Il risultato è giusto perché è evidente il divario tecnico e di esperienza in favore della formazione trevigiana, ma il punteggio è assolutamente bugiardo e non indicativo della prestazione messa in campo dalle ragazze di mister Lucarini: le gialloverdi hanno dimostrato un grandissimo carattere e un altrettanto grande cuore, tenendo testa per un tempo e mezzo a una formazione costruita per puntare allo Scudetto e dimostrando il proprio valore. Nonostante le sbavature, che squadre di grosso calibro non perdonano mai, non si può che essere orgogliosi di quanto visto stasera: che sia di buon auspicio per il prosieguo del campionato.

ALÌ-BEST ESPRESSO MESTRINO – MECHANIC SYSTEM ODERZO 18-27 (p.t. 9-11)
ALÌ-BEST ESPRESSO MESTRINO: Biondani, Braga (p), Campagnaro, Casarotto, Cazzola 1, De Marchi, Djiogap 6, Lucarini 5, Luchin (p), Marcon, Pugliese 6, Rizzardi, Shima (p), Stefanelli, Zikulari, Zuin. All. Giuseppe Lucarini.
MECHANIC SYSTEM ODERZO: Celante (p), Costa 2, Di Pietro 4, Duran 8, Felet (p), Gherlenda, Lion, Marsano, Meneghin (p), Panayotova 4, Pizzutto, Poderi 1, Pugliara 5, Radice, Rauli, Ucchino 3. All. Giovanni Nasta.
Arbitri: Simone-Monitillo

error: Il contenuto è protetto!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi