A1F. Grande ressa in zona Play-off

La diciannovesima giornata di A1 femminile va in archivio e mantiene accesissima la lotta per la conquista del terzo e quarto posto che valgono i Play-off. I primi due piazzamenti, infatti, sono praticamente affare a due tra la capolista Jomi Salerno e, a -3, le campionesse d’Italia dell’Indeco Conversano. Quest’oggi  le campane hanno inanellato il loro diciannovesimo successo in altrettante gare piegando alla Palumbo l’Ariosto Ferrara con il punteggio di 30-23. Dopo un primo tempo complicato, le ragazze di Cardaci sono uscite alla lunga prendendosi infine i tre punti che in totale sono 57. Qualche ora prima era arrivata la vittoria anche dell’Indeco Conversano al Pala San Giacomo sulla Leonessa Brescia per 24-19. Le pugliesi avevano momentaneamente agganciato in vetta le rivali campane ma la gioia è durata poco. Per la formazione allenata da Fanelli bene la coppia Duran – Rotondo che ha chiuso con 12 gol, sei ciascuno. Al terzo posto nuovo ribaltone con il Cassano Magnago che si riappropria della posizione. Il facile successo casalingo sul Nuoro per 35-13 conduce le lombarde a quota 35 punti, due in più dell’Estense Ferrara che è stata battuta al Pala Boschetto dal Casalgrande Padana nel derby emiliano per 23-25. Furlanetto con 8 reti e Dallari con 7 hanno guidato la compagine allenata da Yassouli alla quarta vittoria consecutiva, alle padrone di casa non è bastata invece una Trombetta da 7 gol  totali. Estense che viene raggiunto a 33 punti dal Teramo che ha piegato il Flavioni con il punteggio di 34-29 grazie ad una super Palarie da 13 reti. Il trenino Play-off non finisce qui perché il Brixen, vincendo ai tiri di rigore contro il Messana, si porta a quota 31 mantenendo ancora vive le speranze. Un punto conquistato dalle siciliane comunque utile per muovere la classifica: le prestazioni di Miladinovic e Stefanovic da 10 reti ciascuna non può che far sorridere ulteriormente coach Costa. Chiudiamo con il successo dell’Olimpica Dossobuono nel derby veneto sull’Alì Mestrino per 28-23 che le fa salire a quota 26, alla pari del Messana ed a -1 dalla Leonessa Brescia.

error: Il contenuto è protetto!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi