A1M Marcatori, Meno uno: chi la spunterà?

Penultimo aggiornamento della nostra consueta classifica marcatori della serie A1 maschile. Il diciassettesimo turno conclusosi nel weekend non ha portato novità nel trio di testa che ha mantenuto le posizioni invariate. Davanti a tutti, a fare da lepre, c’è sempre Tomislav Bosnjak del Carpi. Il croato si è portato a quota 138 dopo i tredici gol rifilati al Bologna United nell’ultima uscita, vittoriosa, degli emiliani. Attenzione però: Bosnjak ha terminato la sua Regular Season visto che sabato prossimo il Carpi riposerà nel girone B. Il suo bilancio è quindi definitivo, basterà per incoronarlo Pichichi? Chissà. Alle sue spalle, infatti, incombe sempre Allan Pereira della Valentino Ferrara che con le dieci reti messe a segno contro la Lupo Rocco Gaeta si è portato a 129. Nove gol di distanza dal croato allenato da Sasa Ilic che potrebbero essere segnati da Pereira nell’ultima giornata contro l’Albatro Siracusa. Qualora ne realizzasse dieci opererebbe il sorpasso in vetta vincendo di conseguenza il titolo. I compagni lo aiuteranno in questa incredibile rimonta? Dopotutto Pereira per ben cinque volte è andato in doppia cifra e non sarebbe una sorpresa se dovesse farcela ancora. Francesco Ceccarini, suo compagno di squadra e terzo in graduatoria con 120 reti, potrebbe essere un’ottima spalla per favorire la vittoria finale di Pereira. Al quarto posto sale Uros Lazarevic del Brixen con 116 reti: per il serbo sette gol nella vittoria esterna sul campo del Mezzocorona. Alessio Moretti scende al quinto posto, superato proprio da Lazarevic, con i suoi 112 gol totali. A lungo in lotta con Bosnjak, il giovane talento italiano ha visto una flessione notevole dei suoi score dopo il suo passaggio al Bolzano ripetendo il suo minimo stagionale anche nell’ultimo turno: 2 reti siglate. Sesta piazza per Demis Radovcic della Junior Fasano con 108 reti. L’ala della Nazionale Italiana non si è iscritto sul tabellino dei marcatori nella sconfitta dei pugliesi ai tiri di rigore contro il Fondi. Dietro di lui sale Vincenzo Laera del Noci con 104 gol. Nel derby pugliese perso contro l’Accademia Conversano ha totalizzato ben 11 gol andando per la seconda volta in campionato in doppia cifra. A poca distanza troviamo Milos Filic  in ottava posizione con 101 reti. Il connazionale di Lazarevic ha bucato il portiere della Valentino Ferrara 11 volte nonostante sia giunta una sconfitta al termine dei sessanta minuti ma la prestazione gli vale un piccolo salto in avanti in classifica. Il detentore del titolo di capocannoniere deve però stare attento all’arrivo di Martin Molina dell’Albatro Siracusa a quota 99. Il giocatore di Beppe Vinci ha siglato 7 gol nel successo esterno sul campo del Kelona. Chiude la Top10 questa settimana Edoardo Borgianni del ChiantiBanca Tavarnelle con 98 reti all’attivo. Per il classe ’99 dei toscani un ritorno in classifica per merito anche dei nove gol messi a segno nella vittoria interna contro la Luciana Mosconi Dorica.

error: Il contenuto è protetto!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi