A1M Marcatori, nessun cambio nelle zone alte

Meno tre giornate alla conclusione della Regular Season. La quindicesima giornata, archiviata nel weekend, ci avvicina a grandi passi alla fine della prima fase del campionato di A1 maschile e di conseguenza all’assegnazione della corona di miglior cannoniere dell’intero torneo nazionale. Dopo i ribaltoni delle ultime settimane, non si registrano novità nelle prime cinque posizioni. In testa c’è ancora Tomislav Bosjnak del Carpi che, grazie alle dieci reti messe a segno contro il Rapid Nonantola, vola a quota 118. A distanza di una giornata il divario dal secondo posto, però, si è allargato di ben sei reti passando da un +2 ad un +8. Alessio Moretti, passato dal Cassano Magnago al Bolzano da pochi giorni, ha realizzato solo quattro reti nella vittoria esterna sul campo del Malo portando il suo personale bottino a 110 gol. Vedremo se nelle prossime tre giornate il giovane talento italiano riuscirà a recuperare il terreno perso nei confronti del croato. Subito dietro l’ex giocatore del Cassano Magnago troviamo la coppia Francesco Ceccarini – Allan Pereira della “V. Ferrara” Benevento a quota 106. I due vanno ormai a braccetto per quanto concerne le realizzazioni, sono infatti sette per entrambi nel derby cittadino perso contro il Benevento ASD. In quinta posizione troviamo sempre Uros Lazarevic (nella foto ndr) del Brixen che ha ridotto le distanze dal duo sopracitato da -4 a -1. Con dieci reti nella gara contro il Cassano Magnago, il serbo è salito a quota 105 e punta ora ad insidiare i rivali allenati da Nasta. Il terzino del Brixen dovrà però far attenzione al ritorno di Demis Radovcic della Junior Fasano che sale a 102 reti. Ben dieci i gol per l’ala dei pugliesi contro la Lupo Rocco Gaeta. La classifica tra sesta e settima posizione vede un’abbondante spaccatura visto i quattordici gol di distanza tra Radovcic e Vincenzo Laera. L’atleta del Noci è infatti a quota 88 reti ma non è sceso in campo nel weekend per via del turno di riposo osservato dalla sua squadra. Per questo motivo gli si fa vicino Jan Radojkovic del Principe Trieste che si è portato a quota 87. Cinque gol per lui nella vittoria esterna sul Mezzocorona. Al nono posto troviamo una new-entry a quota 85: si tratta del terzino ucraino Stanislav Petrychko del Benevento ASD. Il classe ‘88 ha contribuito con cinque reti alla vittoria dei suoi nel sentito derby cittadino guadagnandosi anche l’accesso in classifica. Chiudono la top10 della settimana due giocatori ad 84 reti totali. Il primo è Milos Filic della Lupo Rocco Gaeta che si conferma tra nona e decima posizione: per il serbo capocannoniere della scorsa stagione sono quattro le realizzazioni nel match perso contro i campioni d’Italia. Il secondo è Martin Molina dell’Albatro Siracusa che si è guadagnato il ritorno in classifica grazie alle sette reti messe a segno nella sofferta vittoria in casa del Fondi.