A1M marcatori, Pereira sempre in testa

La Top10 dei marcatori dell’A1 maschile continua a regalare suspense ed imprevedibilità per quanto concerne l’esito di questa folle corsa al titolo di pichichi. Il motivo è presto detto: la vicinanza dei primi tre giocatori attualmente sul podio. Il leader, per ora, è sempre Allan Pereira della Valentino Ferrara con 182 reti segnate. Nonostante i dieci gol totalizzati contro l’Alperia Merano, la sua squadra è andata ko in casa nell’andata dei Play-Out. Dietro di lui, con 178 gol, Erik Udovicic del Principe Trieste che ha siglato sei reti nel pareggio interno contro l’Oriago Padova. Ad una sola lunghezza, a 177, si conferma Stefano Arcieri del Cingoli. Il giovane talento nostrano ha messo a referto sei gol nella sconfitta casalinga contro il Bologna United che costringe i marchigiani a restare sul fondo della classifica della Poule Play Off. Quarto posto per Uros Lazarevic del Brixen, un po’ più staccato con i suoi 160 gol. Weekend positivo per il serbo che ha confezionato sei gol nella vittoria interna contro l’Albatro Siracusa, match peraltro andato in diretta TV su Sportitalia. A 151 reti troviamo Riccardo Stabellini del Conversano che ha vestito i panni del grande protagonista nell’importante quanto prestigioso successo in casa del Bolzano campione d’Italia in carica. Per l’italiano sono state ben dodici le marcature che imprimono il suo marchio sulla vittoria e il primato nella Poule. Poco più sotto, a 148 gol, Luka Kovacevic della Terraquilia Carpi, autore di quattro gol nella sconfitta di misura in quel di Malo. Settima piazza della graduatoria contesa da due giocatori a pari merito, con 144 gol: Marko Bobicic del Noci e Sergio Diego Crespo del Trieste. Il primo ha totalizzato sette gol, purtroppo per lui inutili vista la sconfitta contro il Tavarnelle, mentre il secondo ha chiuso la sua gara con ben dieci realizzazioni, anche in questo caso non sufficienti a portare alla sua squadra la vittoria ma solo un pari. Al nono posto resiste Federico D’Alberti del Crazy Reusia con 140 gol ma la sua posizione è presa di mira da altri atleti, in primis da Andrea Basic del Brixen, decimo con 136 reti totali, sette delle quali valevoli per la vittoria contro l’Albatro Siracusa.