A1M Marcatori, “The Oscar goes to…Pereira!”

“The Oscar goes to…”. Dopo la notte degli Oscar del cinema è tempo di certificare anche il vincitore della classifica cannonieri della Regular Season dell’A1 maschile 2016/2017. E no, questa “busta” non contiene errori. Al suo primo anno in Italia, il brasiliano della “V. Ferrara” Benevento Allan Pereira (nella foto ndr) viene incoronato “pichichi” con 141 reti. Il forte giocatore di Nasta aveva bisogno di almeno dieci reti per agguantare il primato: ebbene, ne ha messe a referto ben dodici. Pereira eredita così lo scettro e la corona di Milos Filic, che trionfò nella passata edizione, ma non fa meglio del serbo che chiuse con la straordinaria quota di 158 gol. Superato dunque Tomislav Bosnjak del Carpi che resta con la bocca asciutta nonostante i 138 gol totalizzati nell’intero arco del torneo. Per il croato una beffa sul fotofinish visto il sorpasso all’ultimo turno utile. Colpo di coda nel finale anche per Uros Lazarevic del Brixen che, come l’anno scorso, si piazza al terzo posto con 130 reti all’attivo. Il serbo, una costante della Top10, ha bucato la porta avversaria quattordici volte nella sconfitta contro il Malo portandosi dunque sul gradino più basso del podio. Una piccola delusione, questa, per Francesco Ceccarini della “V. Ferrara” che scivola così al quarto posto con 124 gol. Resta il notevolissimo campionato del giovane atleta italiano che ha messo in mostra le sue doti e solo per un piccolo calo in fase realizzativa nelle ultime giornate ha perso la chance di podio. Al quinto posto, staccato, Alessio Moretti del Bolzano con 115 gol. Per lui una sola rete nel successo degli altoatesini al Pala Chiarbola di Trieste, minimo stagionale. Alle sue spalle un duo a quota 110: Milos Filic della Lupo Rocco Gaeta e Vincenzo Laera del Noci. Dopo un campionato di alti e bassi, il serbo dei laziali ha avuto un sussulto negli ultimi turni risalendo la classifica dal fondo fino alla sua metà ed anche lo scorso weekend ha realizzato nove reti. Per il giocatore di Iaia, invece, sei le realizzazioni nella vittoria proprio contro Filic&compagni che, purtroppo per loro, non è servita per conquistare i Play-off. Perde posizioni Demis Radovcic della Junior Fasano che conclude con 108 reti. La piccola discesa è dovuta al turno di riposo osservato dai campioni d’Italia. Come sette giorni fa, chiudono la classifica Martin Molina dell’Albatro Siracusa ed Edoardo Borgianni del Tavarnelle con 105 gol all’attivo. Il primo ha concluso il suo match contro la “V. Ferrara” Benevento con sei reti mentre il secondo ne ha siglato uno in più nella sconfitta contro il Rapid Nonantola. E’ stata una corsa appassionante e sempre in equilibrio rispetto alla passata stagione in cui Filic fece quasi subito il vuoto dietro di sé.

error: Il contenuto è protetto!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi