ALÌ-BEST ESPRESSO MESTRINO A UN PASSO DALL’IMPRESA A ODERZO

Nel big match della 6ª giornata di Serie A Beretta non riesce l’impresa all’Alì-Best Espresso Mestrino che, orfano di Biondani e con Kobilica presente ma fuori uso, cede di misura alla capolista Oderzo al PalaMasotti.

Nel primo tempo la tensione la fa da padrona in campo, tant’è che al 5′ il punteggio è ancora fermo all’1-1 (a Øyesvold risponde Stefanelli dai 7 metri). Dopo qualche altro minuto, il match finalmente si sblocca e inizia una lotta serrata con Oderzo che prova a fare la partita e Mestrino che risponde con un’ottima Lucarini e una maestosa Luchin tra i pali: le opitergine in questa fase sono un po’ più precise delle mestrinesi, e guadagnano tre lunghezze di vantaggio (7-4 al 15′). Nonostante qualche esclusione generosa, le ragazze di mister Lucarini mantengono il contatto grazie a parate importantissime di Luchin (ben due rigori neutralizzati, a Duran e Di Pietro) e rimontano le padrone di casa azzerando lo svantaggio: Lucarini e capitan Cappellaro trascinano le compagne al pareggio (9-9 al 25′). Colloredo in contropiede riporta Oderzo in vantaggio, ma con un colpo di coda Mestrino pareggia e sorpassa, andando al riposo sul 10-11.

SECONDO TEMPO: DIFFICOLTÀ E CUORE
Nella ripresa Mestrino sembra reggere inizialmente il ritorno delle ragazze di mister Cavallaro, con Lucarini e Stefanelli a rispondere a una Duran molto più pericolosa che nella prima frazione (12-14 al 38′), poi però qualcosa si inceppa nei meccanismi delle gialloverdi: per sette lunghissimi minuti l’attacco mestrinese non produce reti, mentre Oderzo approfitta dell’impasse delle ospiti e dell’esclusione per proteste di mister Lucarini per piazzare un mortifero break di 5-0 che, di fatto, già indirizza la gara (17-14 al 45′). L’incantesimo viene interrotto da Stefanelli poco dopo e Mestrino riprende fiducia: il vicecapitano gialloverde e Pugliese recuperano fino al -1 (19-18 al 51′), poi il duo Duran-Colloredo riporta Oderzo a +3 (21-18 al 53′). Mestrino però dimostra un grandissimo carattere e ritorna in partita con Lucarini e Jevremovic, prima dell’esclusione della stessa Lucarini che priva Mestrino del suo principale terminale offensivo in un momento delicatissimo dell’incontro: Oderzo ringrazia e torna nuovamente a +3 con Duran e Øyesvold (23-20 al 57′). Saranno queste le ultime reti opitergine perché, ancora una volta, nel momento di maggiore difficoltà viene fuori tutto il cuore delle gialloverdi, che riescono a trovare ancora energie per provare una rimonta che avrebbe dell’epico: nonostante la squalifica molto fiscale a mister Lucarini per proteste, Mestrino riesce a recuperare due reti e avrebbe addirittura l’ultimo attacco a disposizione per cercare un insperato pareggio, ma la difesa delle padrone di casa riesce a chiudersi a riccio e a salvare il risultato: finisce 23-22.

IL COMMENTO DI MISTER LUCARINI
«Nel primo tempo, a parte i primi minuti dove abbiamo preso un po’ le misure, bene la difesa e Francesca (Luchin, nda) ha fatto delle ottime parate, permettendoci di limitare il più possibile l’attacco di Oderzo, soprattutto Duran e Di Pietro che sono i loro principali terminali offensivi. Poi nel secondo tempo si è giocato punto a punto, complimenti a Oderzo per averla portata a casa ma complimenti anche alle mie ragazze, che non si sono mai disunite nemmeno nei momenti di maggiore difficoltà dimostrando sempre grande voglia di recuperare e dando tutto. Alla fine ha vinto chi ha sbagliato di meno», commenta a caldo mister Lucarini. «Non potendo contare su una grande prestanza fisica in difesa, dobbiamo essere sempre aggressivi come siamo stati, pagando poi un po’ in attacco la fatica fisica e mentale fatta per tenere a distanza l’attacco di Oderzo. Le sanzioni a mio carico hanno purtroppo penalizzato la squadra in due momenti delicati, sicuramente erano evitabili ma probabilmente un po’ esagerate.»

PROSSIMI INCONTRI
Una sconfitta che brucia molto per le gialloverdi, che hanno dimostrato di potersela giocare ad armi pari contro la capolista Oderzo in casa sua, rischiando anche di portare a casa il bottino pieno. Da qui le ragazze di mister Lucarini dovranno ripartire per affrontare con determinazione i prossimi impegni di campionato, entrambi la prossima settimana ed entrambi tra le mura amiche del PalaLissaro: mercoledì Mestrino ospiterà Leno nel recupero della 5ª giornata, poi sabato arriverà Erice (salvo eventuale spostamento del match, data l’attuale positività di alcune tesserate tra le fila della formazione siciliana).

TABELLINO
MECHANIC SYSTEM ODERZO – ALÌ-BEST ESPRESSO MESTRINO 23-22 (p.t. 10-11)
MECHANIC SYSTEM ODERZO: Bardin (p), Biondo, Brunetti 1, Colloredo 4, Costa 2, Di Pietro 1, Dipalma, Duran 8, Gherlenda, Meneghin (p), Øyesvold 6, Paraschiv, Pizzutto, Pugliara 1, Radice, Traini. All. Alessandro Cavallaro.
ALÌ-BEST ESPRESSO MESTRINO: Cabrini (p), Campagnaro, Cappellaro 3, Casetti, Jevremovic 1, Kobilica, Lucarini 10, Luchin (p), Pugliese 2, Rauli, Sabbion, Shima (p), Stefanelli 6, Zikulari. All. Giuseppe Lucarini.
Arbitri: Roberto Zancanella-Daniele Testa

 

(© Leandro Zampieri)

error: Il contenuto è protetto!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi