ALÌ-BEST ESPRESSO MESTRINO PIEGA CASSANO ALL’ULTIMO RESPIRO

In un match ad altissima tensione, l’Alì-Best Espresso Mestrino riesce a piegare il giovane e mai domo Cassano con una rete di Pugliese a fil di sirena e resta in vetta alla classifica.

PRIMO TEMPO: DIFESA OK, ATTACCO ABULICO
Che non sarebbe stata una partita facile per Mestrino lo si capisce dai primissimi minuti: le padrone di casa passano subito in vantaggio con Lucarini, sono attente in difesa ma peccano in attacco e il raddoppio di Biondani arriva solo al 4′ (2-0). Cassano trova la prima rete al 7′ con Montoli, ma Pugliese riporta subito Mestrino a +2 (3-1). Da qui in avanti le gialloverdi commettono una serie di errori non da loro in fase di possesso palla, e anche quando trovano un varco nella difesa amaranto ci pensa il portiere ospite Bertolino a metterci una pezza: Mestrino resta a secco per diversi minuti, in cui Cassano prende coraggio e ribalta la situazione con un parziale di 0-3 firmato Brogi-Milan-Gozzi (3-4 al 16′). Intorno al 19′ termina il digiuno dell’attacco mestrinese, a segno con Lucarini e Biondani, ma Cassano non molla e rimette la testa avanti ancora con Brogi e Gozzi (5-6 al 21′). Un doppio powerplay permette a Mestrino di andare a segno con Lucarini e Brunetti, ma ancora le ospiti sfruttano le incertezze difensive gialloverdi punendole con Brogi e Montoli, prima di subire nell’ultimo minuto le reti delle solite Lucarini e Biondani che permettono alle padrone di casa di andare negli spogliatoi in vantaggio 9-8.

SECONDO TEMPO: GIOIA ALL’ULTIMO RESPIRO
Nella ripresa Mestrino sembra sciogliersi un po’ con le reti back-to-back to Pugliese e Marquez (11-8 al 32′), ma è una sensazione effimera: l’attacco delle padrone di casa non gira a dovere, incappando in errori non forzati di cui Cassano cinicamente approfitta, passando dal -3 al +1 (11-12 al 37′). Da qui in avanti la gara si fa ancora più tirata, con Mestrino che prova a forzare con la classe di Lucarini e le collaborazioni con Pugliese, mentre Cassano non si disunisce e trova il modo di restare in scia grazie soprattutto a Brogi (16-15 al 45′). Le gialloverdi sfruttano le ali e i contropiedi e vanno a +3 con Brunetti e Biondani (20-17 al 50′), ma proprio quando sembra che le cose si siano finalmente messe per il verso giusto, ecco la doccia fredda: un minuto dopo, le esclusioni quasi contemporanee delle due ali gialloverdi lasciano Mestrino in doppia inferiorità numerica e permettono alle amaranto di prendere coraggio, ricucendo subito lo strappo e riportandosi a -1 con Brogi e l’inossidabile Jovovic (20-19 al 52′). Nel momento di massima difficoltà, con l’attacco mestrinese in affanno sale in cattedra Luchin, con parate sontuose che tengono Cassano a distanza. Le ospiti riescono a pareggiare al 57′ con capitan Cobianchi, poi è un assalto all’arma bianca dove nessuno riesce a sbloccare il 20-20. Nell’ultimo minuto succede di tutto: Mestrino ha la palla del +1 ma spreca, coach Onelli chiama time-out per organizzare quello che potrebbe essere l’ultimo attacco del match a 45″ dal termine, ma anche le sue ragazze non trovano la rete; tocca quindi alla panchina gialloverde spendere l’ultimo time-out, che porta frutto perché Mestrino attacca forte con Lucarini, che attira su di sé la difesa avversaria e serve Pugliese, liberissima in posizione centrale, che insacca di potenza alle spalle di Bertolino facendo esplodere la gioia del PalaLissaro a 5″ dalla sirena. Non c’è più tempo per Cassano per rimediare, la gara termina 21-20.

L’ANALISI DI CARLOTTA PUGLIESE
«La sensazione del gol della vittoria è meravigliosa, era una palla che scottava e girarmi dopo averla insaccata e vedere la gioia delle mie compagne è stata l’emozione più forte», commenta Carlotta Pugliese, match-winner. «Cassano è una squadra che anche negli anni scorsi ci ha messo in difficoltà, hanno un gioco pulito che sfrutta la prima e seconda fase. Avevamo preparato bene la partita in settimana, ma sono comunque riuscite a tenerci testa fino all’ultimo, fortunatamente siamo riuscite a portarla a casa. In vista del derby contro Cellini, dobbiamo migliorare sicuramente la fase offensiva, con le collaborazioni e le scalate che sono aspetti fondamentali per ottenere prestazioni migliori di quella di stasera».

IL PROSSIMO MATCH
Nell’ultimo impegno prima della sosta per la Nazionale, l’Alì-Best Espresso Mestrino farà visita sabato prossimo al Cellini Padova, per un derby che mai come quest’anno sembra equilibrato: le patavine vengono da due prestazioni importanti contro due squadre di livello (sconfitta casalinga di misura contro Pontinia e pareggio a Erice) e affronteranno le gialloverdi sulle ali dell’entusiasmo. Ci vorrà quindi il miglior Mestrino per guadagnare i due punti al PalaFarfalle.

IL TABELLINO
ALÌ-BEST ESPRESSO MESTRINO – CASSANO MAGNAGO 21-20 (p.t. 9-8)
ALÌ-BEST ESPRESSO MESTRINO: Stefanelli 1, Biondani 5, Casetti, Lucarini 7, Sabbion, Marquez 1, Brunetti 2, Luchin (p), Campagnaro, Shima (p), Vinci, Pugliese 4, Rauli 1. All. Giuseppe Lucarini.
CASSANO MAGNAGO: Ferrazzi, Montoli 4, Jovovic 1, Cobianchi 1, Gozzi 3, S.Piatti, Laita, Brogi 7, Macchi, Ponti, Gheller, Visentin 2, G.Milan 2, Bertolino (p), A.Milan (p). All. Salvatore Onelli.
Arbitri: Fabio Bocchieri-Nicola Salvatore Scavone

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi