ALÌ-BEST ESPRESSO MESTRINO SI RINFORZA CON LETICIA SCHINCA

L’Alì-Best Espresso Mestrino batte un colpo nel mercato invernale: a rinforzare il reparto dei terzini arriva l’italo-uruguaiana Leticia Schinca, utility back classe 1990 proveniente dal Club Nautico di Montevideo.

Ciao Leticia, benvenuta! Raccontaci di te, della tua carriera fino a ora e di che tipo di giocatrice sei.
Innanzitutto grazie per avermi accolto in modo meraviglioso. Ho iniziato a giocare a 12 anni nell’Urunday Universitario e l’anno dopo sono passata alla scuola San Pablo, dove mi sono formata: eravamo una delle poche scuole che disputavano la Federacion (l’equivalente dell’A1 italiana). A 23 anni sono andata a giocare al Club Deportivo AEBU, mentre dal 2019 gioco al Club Nautico, dove lavoro come preparatrice fisica in tutte le categorie e come allenatrice dei più piccoli. Da quando avevo 14 anni faccio parte della Nazionale uruguaiana di pallamano, e fino al 2014 ho giocato anche nella Nazionale di beach handball. Credo di essere una giocatrice in grado di adattarsi a ciò che la squadra richiede, ho dovuto giocare in posizioni diverse a seconda delle squadre in cui ho giocato, dal pivot a ciascuna posizione di terzino, il che mi ha aiutato ad aumentare il mio bagaglio di esperienza. Mi piace particolarmente difendere, sono una lottatrice, ho sempre cercato di fare del mio meglio, di fare meglio.

Cosa ti ha fatto lasciare Montevideo per trasferirti a Mestrino?
Lasciare il mio Paese per giocare da professionista è un sogno per me. In Uruguay i giocatori pagano per giocare, tutti, anche quelli di prima divisione. Mi sarebbe piaciuto poterlo fare prima, ma sono diventata mamma molto giovane (a 19 anni) e finché mio figlio era piccolo non volevo andarmene. L’anno scorso è stato un anno difficile, in tutto il mondo, la pandemia ci ha scosso tutti. Stare così a lungo rinchiusi ci ha fatto ripensare o ritrovare noi stessi. Ho capito che c’era qualcosa che mi mancava, che avevo bisogno di vivere qualcosa di più… Ecco perché ho deciso di trasferirmi a Mestrino!

Conoscevi già il campionato italiano o qualche giocatrice che vi milita?
Sì, conoscevo già il campionato. E conosco alcune giocatrici, come Paula Gambera (ex portiere dell’Ariosto Ferrara, ndr) che si è formata all’AEBU, dove ho giocato per alcuni anni; Fernanda Marrochi dell’Ariosto Ferrara, con cui ho condiviso diversi anni in Nazionale; infine dell’Erice conosco Martina Barreiro, altra compagna di Nazionale, e Agustina Modernell, con cui ho giocato insieme sia all’AEBU che in Nazionale.

Hai già giocato la prima partita in gialloverde, che sensazioni hai avuto?
È stato molto bello. Penso di poter fare molto meglio, ma considerando che mi sono allenata solo un giorno con la squadra, è andata bene. Le ragazze mi hanno fatto sentire a mio agio fin dal primo momento, sono ottime compagne di squadra.

Cosa vuoi dire alle tue compagne e ai tuoi nuovi tifosi?
Vorrei dire loro che sono grata di essere qui, che lavorerò sodo in questi quattro mesi per dare il massimo e poter contribuire alla squadra con ciò di cui ha bisogno.

La Società desidera ringraziare Leticia per aver accettato di fare parte della nostra squadra e il periodo che passerà a Mestrino sia ricco di reciproche soddisfazioni.

error: Il contenuto è protetto!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi