Andreasic: “Nessun dramma, arriverà anche il momento del Pressano”

Tre punti in classifica, frutto di una vittoria, un pareggio e tre sconfitte, non è stato un avvio di stagione facile per la Pallamano Pressano. Ora come ora i gialloneri non possono permettersi ulteriori passi falsi se vogliono continuare a puntare in alto in classifica.

“Il nostro obiettivo non cambia – afferma il tecnico del Pressano, Neven Andreasic – puntiamo sempre ad arrivare in alto in classifica. In queste prime giornate di campionato abbiamo perso di uno a Siena dopo aver disputato un’ottima gara ed anche sabato scorso a Bolzano, se si esclude il primo tempo negativo, abbiamo avuto una reazione. Ci rimboccheremo le maniche e continueremo a lavorare per migliorare sempre di più a partire da sabato contro il Conversano. Questa squadra ha tutti i numeri per risalire la china, abbiamo avuto dei piccoli problemi ma sono convinto che questa squadra verrà fuori. Ci faremo trovare pronti per gli appuntamenti che contano, ossia Supercoppa e Coppa Italia. E’ ovvio – prosegue lo stesso Andreasic – che in questo periodo mi aspettavo qualcosa in più ma non faccio assolutamente drammi, arriverà anche il momento della Pallamano Pressano”.

Come accaduto lo scorso anno, anche in questa stagione Pressano ha avuto un avvio difficile…

“Praticamente sì. Come lo scorso anno il Pressano è partito male poi sappiamo tutti dove è arrivata la nostra squadra. Sono convinto che con le prime vittorie anche la nostra formazione inizierà a carburare. L’importante è chiudere la stagione tra le prime otto per poi giocarsi il tutto per tutto nella seconda fase della stagione”.

Cosa non ha funzionato in questa primissima parte della stagione in casa Pressano…

“Non c’è un motivo, non c’è un punto dove mirare. Abbiamo avuto sicuramente dei problemi, abbiamo dovuto fare i conti con gli infortuni di alcuni nostri elementi. Inoltre non bisogna dimenticare che il nostro straniero è arrivato solo il 26 settembre. Ci sono cose che richiedono tempo, c’è bisogno di amalgama. In conclusione, ripeto, questa squadra ha grandi potenzialità e sono pienamente convinto che risalirà la china in classifica”.