Bientinesi rompe gli indugi: “La svolta? Solo con Loria”

La pallamano ti entra nel cuore ed invade completamente la tua esistenza per sempre”: firmato Flavio Bientinesi. Basterebbero queste poche parole per guadagnarsi una chance e far parte della lista guidata da Pasquale Loria che mira a voltare pagina dopo il ventennio Purromuto. Bientinesi è, infatti, uno dei candidati al Consiglio Federale, una delle frecce più acuminate. Conversanese doc, veste giovanissimo la maglietta della squadra della sua città vivendo per intero la storia di una delle più prestigiose società italiane. Campione d’Italia juniores, dall’ala desta approda in prima squadra e poi in Nazionale. Medaglia di bronzo al merito sportivo ed esperienze molto importanti, da dirigente sportivo, prima a Conversano, poi a Casarano e Bolzano, dove ha contribuito ad arricchire la bacheca di queste società con un buon numero di trofei nazionali. Oggi Flavio Bientinesi è prima di tutto un medico fisiatra con responsabilità politica nel Consiglio Comunale della sua città  e cerca di conciliare la grande passione sportiva con l’impegno sociale e civico. Siccome questo non ci basta (perché noi siamo esigenti e pretendiamo il top, sempre ndr) abbiamo chiesto al Bientinesi di aprire il libro della sua vita e di sfogliare il capitolo legato alla pallamano, ricco di tante, tantissime pagine, tra ricordi e sentimenti: “La pallamano fa parte della mia vita da oltre 40 anni, da quando con alcuni amici decidemmo di lanciarci in un’avventura sportiva assolutamente nuova, in una disciplina giovane e pressoché sconosciuta. Da allora non ho mai più interrotto il legame con questo sport bellissimo. Chi ha provato l’emozione agonistica non può più farne a meno, il legame che si crea con la pallamano è inscindibile”. Chiedersi il perché abbia deciso, in questo momento storico, di farsi avanti ed abbracciare il progetto del gruppo guidato da Pasquale Loria ci sembra decisamente superfluo considerata l’attuale situazione del Movimento Italiano. Bientinesi però, con orgoglio e determinazione, ha continuato a sfogliare quelle pagine, una dopo l’altra, soffermandosi chiaramente sul presente ma spingendoci con la mente anche nel futuro: “Credo che sia indifferibile, in questo periodo storico, un drastico cambiamento a livello federale, la ritengo una necessità per la ripresa e lo sviluppo della pallamano italiana. E’ indispensabile ripartire con forza, la nostra federazione deve ingranare una marcia decisamente superiore per provare a recuperare l’evidente gap che si è creato rispetto a realtà neppure troppo lontane da noi, con cui un tempo lottavamo ad armi pari ma che oggi, purtroppo, ci distanziano considerevolmente sia dal punto di vista tecnico che organizzativo”. Spinti da un eccesso di curiosità gli abbiamo chiesto: e come? “Per me l’obiettivo principale dev’essere riavvicinare il territorio. Ricreare il legame tra le società, che fanno e vivono la pallamano giorno dopo giorno, e la federazione, il gruppo dirigente, la politica di vertice. Deve ristabilirsi una comunione di intenti, ormai persa da tanto tempo, per il progresso della nostra bella disciplina. E sarà importante anche riuscire a produrre un “prodotto” televisivamente valido, per riconquistare visibilità e interesse anche dal punto di vista commerciale. C’è molto lavoro da fare”. Dal 12 Marzo, data dell’Assemblea che eleggerà il prossimo Presidente ed il Consiglio Federale, tutti questi pensieri, queste motivazioni, questi sentimenti, potranno e dovranno trasformarsi in forza e fatti concreti. “Dalla pallamano ho ricevuto tanto, è giunto il momento di restituire qualcosa. Per questo motivo ho deciso di avanzare la mia candidatura al Consiglio Federale nella squadra de “Il Perimetro”. Firmato, ancora una volta, Flavio Bientinesi. Energia, amore e desiderio di riscatto: non c’è bisogno di aggiungere altro.

error: Il contenuto è protetto!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi