Bologna United ko, passa il Città Sant’Angelo

Un Bologna United reduce dalla grande prestazione dello scorso sabato contro il Romagna di Domenico Tassinari, affronta sulle ali dell’entusiasmo il Città Sant’Angelo, approdato nel capoluogo Felsineo per mantenere vivo il sogno di restare al secondo posto nel girone B della Poule Play Off. Lo United parte alla grande, e la successione del punteggio lo vede sempre in testa. Dal 2-0 iniziale fino al 10-5, con una difesa (coadiuvata da un ottimo Alessandro Leban a guardia della porta) che in formazione 5 – 1 riesce a contenere molto bene i tentativi di Pizarro e compagni, ed un attacco che trova nel gioco manovrato in penetrazione la chiave iniziale per scardinare la linea difensiva Abruzzese. Sul 10-5, due esclusioni per 2 minuti quasi contemporanee a danno dei Bolognesi consentono al Città Sant’Angelo di mettere a segno un parziale di 3 a 0, iniziando così la rimonta. Rimonta che coincide con un palese incremento dell’asprezza del gioco degli Abruzzesi, soprattutto in fase difensiva, dove a farne le spese sono in particolare i rossoblu, Bonassi e Racalbuto, tanto che gli ottimi direttori di gara Zendali e Riello ravvisano gli estremi di un cartellino rosso ai danni di Remigio, per un plateale quanto pericoloso fallo da dietro ai danni di Racalbuto (che in seguito a questo, dovrà abbandonare il terreno di gioco ed essere accompagnato al Pronto Soccorso per accertamenti). Ma il gioco duro del Città Sant’Angelo paga, ed unito a qualche errore di troppo dei Bolognesi, gli permette di portare a termine la rimonta sul 15 pari al termine del primo tempo di gioco. Nella ripresa, il gioco di entrambe le squadre si fa più frammentato, ma lo United si affida sempre più ad iniziative individuali, e sembra a tratti aver smarrito quella unità di squadra che, quando presente, gli permette di competere alla pari con qualsiasi avversario. Dal canto suo, il Città Sant’Angelo cerca di intimidire gli avversari reiterando il gioco al limite del regolamento che gli aveva permesso di riagguantare il pari nella prima frazione di gioco, e questa tattica, pur se tutt’altro che da premio Fair Play, pare aver buon esito. Infatti, dopo alcuni minuti di botta e risposta, gli Abruzzesi, grazie anche a una difesa molto aggressiva a tutto campo, ogni volta che ad un giocatore dello United viene comminata un’esclusione di 2 minuti, riescono a trovare il break fino a portarsi in vantaggio di 5 reti a circa 10 minuti dalla fine. E’ a questo punto che i Bolognesi producono il massimo sforzo per rimettere in piedi la partita, riportandosi sotto di 3 reti e palla in mano a quattro minuti dalla fine ma, prima un contropiede intercettato con palla deviata in fallo laterale, poi un rigore fischiato a favore nel prosieguo dell’azione che viene parato dall’estremo difensore Abruzzese, costringono lo United ad alzare definitivamente bandiera bianca. Gli ultimi minuti servono soltanto a riempire i tabellini, ed il risultato finale di 31 a 26 a favore del Città Sant’Angelo, restituisce un Bologna United sconfitto, ma consapevole dei propri errori e delle proprie potenzialità, mentre gli avversari possono continuare a cullare il loro sogno del secondo posto nel Girone. Ma attenzione, sabato prossimo a Città Sant’Angelo, sarà già tempo di rivincita.

Bologna United    26  –  Città Sant’Angelo          31

BOLOGNA UNITED: Leban, Bonassi 5, De Notariis 2, Cacciari, Argentin 4, Savini 3, Mula, Racalbuto, Matteo Tedesco 4, Gherardi 6, Santolero, El Hayek, Garau 2, Bazzani. All. Beppe Tedesco.
CITTA’ SANT’ANGELO: Colleluori, Facchini 4, Presutti 3, Pieragostino 5, Pizarro 8, Florindi, Martellini 5, Remigio, Gabriele, Mariotti, De Luca, D’Agostino, Rigante 6. All. D’Arcangelo.

Arbitri: Zendali e Riello.

Note: primo tempo 15-15.

per il Bologna United
Gianni Racalbuto
error: Il contenuto è protetto!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi