Bolzano, Dalvai: “Ora due obiettivi”

Ripartire con tanta voglia di rivalsa e con due obiettivi da raggiungere dal momento della ripresa delle attività. Sono questi due dei propositi per il 2017 del Bolzano vice-campione d’Italia. Una squadra come quella allenata da Alessandro Fusina non può esimersi dal puntare in alto e, dopo la cocente delusione della Supercoppa persa contro Fasano, adesso restano Coppa Italia e Scudetto da mettere nel mirino. Per poter aggiungere in bacheca questi due trofei, però, il Bolzano dovrà superare anche due avversari decisamente temibili: il primo è il Pressano di Branko Dumnic che detiene la leadership del girone A e che ha anche battuto gli altoatesini al Pala Gasteiner durante questo campionato; il secondo è ovviamente il Fasano, “nemico” di tante battaglie negli ultimi tempi, che ha costretto i biancorossi a masticare amaro nelle ultime tre finali consecutive (Coppa Italia, Scudetto e Supercoppa ndr). La voglia di rivalsa di cui sopra si è fatta più insistente proprio per “ripagare” i suddetti avversari dello scotto rimediato in questi ultimi mesi del 2016: strappare la testa del girone A al Pressano ed arrivare in finale di Coppa Italia e Scudetto per, probabilmente, arrivare all’ennesimo face to face con i pugliesi con l’auspicio di batterli, stavolta. Tutte le squadre, comunque, cominceranno l’anno nuovo con rinnovato entusiasmo e per raggiungere i propri obiettivi tutti sono disposti a lottare con i denti. Bisognerà avere consapevolezza dei propri mezzi e fiducia nel proprio lavoro, in questo senso le parole del presidente Hans Peter Dalvai, rilasciate ai microfoni di “Handballtimeout”, coincidono perfettamente: Faccio innanzitutto i complimenti ad Alessandro (Fusina ndr) che ha saputo creare un gruppo molto solido inserendo i cinque giocatori nuovi che sono arrivati in estate. Anche durante la Supercoppa contro Fasano ho visto una squadra viva e compatta e questo mi fa molto piacere. Vorrei vedere la squadra in finale sia di Coppa che in campionato, è questo il nostro obiettivo: quelle gare sono sempre particolari ma l’intenzione è parteciparvi”. Poi un’occhiata alla classifica attuale del girone A: Pressano, Bolzano, Trieste e Merano nei primi quattro posti: “Credo che saranno queste le squadre che si giocheranno i play-off – prosegue – ma non si può mai dire fino alla fine. Bisognerà fare il punto più avanti”. Per lanciare nuovamente il guanto di sfida gli altoatesini dovranno pazientare ancora visto che la pausa non si concluderà prima del 21 Gennaio prossimo: di mezzo gli impegni della Nazionale di Radojkovic impegnata nella doppia sfida al Lussemburgo valida per il Gruppo C di Qualificazione ad Euro 2020. Alla ripresa ci sarà proprio Pressano – Bolzano, quale piatto forte dell’intera A1 maschile, che alimenterà l’attesa durante questo lungo periodo di sosta. I ragazzi di Fusina, dunque, potranno fin da subito placare, momentaneamente, la loro fame di rivalsa.

error: Il contenuto è protetto!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi