Cassa Rurale Pontinia corre verso la ripresa del campionato. Mrkikj non farà più parte del progetto

L’HC Cassa Rurale Pontinia torna a correre in vista della ripartenza della serie A Beretta femminile. La formazione del presidente Mauro Bianchi, dopo la pausa per gli impegni della Nazionale, tornerà in campo sabato prossimo per la sfida con la capolista Brixen Sud Tirol che arriverà a Pontinia nella super sfida che catalizzerà l’attenzione degli appassionati. «Torniamo in campo dopo una lunga sosta e questo ci ha permesso di riorganizzare le idee e recuperare le energie in vista delle prossime sfide che ci attendono – chiarisce il presidente dell’HC Cassa Rurale Pontinia Mauro Bianchi – sono convinto che il nostro gruppo sta iniziando a comprendere la propria forza e questo diventerà un vantaggio importante per noi da qui alla fine della stagione».
Dopo una partenza lanciatissima, il Pontinia ha subìto un rallentamento nei risultati.
«Ci sono alcune cose che vanno migliorate e siamo consapevoli di dove si deve intervenire e in quale modo, questo è già un punto di partenza importante – aggiunge coach Giovanni Nasta – Le giocatrici, specie quelle che sono state inserite in questa stagione, stanno progressivamente assimilando informazioni e metodologie. Abbiamo un obiettivo importante e ambizioso, condiviso con la società, sia a medio sia a lungo termine e come capo dello staff tecnico intendo portarlo avanti».
Nei giorni scorsi, intanto, la giocatrice Savica Mrkikj ha lasciato Pontinia e non farà più parte del progetto della squadra del presidente Mauro Bianchi. «La giocatrice ha rappresentato al Club la voglia di abbandonare il gruppo e la società le ha concesso di tornare a casa con la consapevolezza che così perdiamo un’importante atleta sulla quale tutti avevamo investito risorse e speranze – conclude Nasta – tuttavia siamo consapevoli di non poter obbligare nessuno a far parte attiva del nostro progetto con la consapevolezza che tutti sono utili e nessuno indispensabile. Qui a Pontinia non c’è spazio per chi non intende condividere il nostro progetto. Sono certo che, all’interno del gruppo, le altre atlete sapranno moltiplicare le forze dando un contributo sempre maggiore alla nostra causa. Di questo le ringrazio in anticipo».

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi