Cassa Rurale Pontinia – Jomi Salerno, quanti incroci

Mentre per tanti appassionati di pallamano sono iniziate le vacanze estive, non sono ancora iniziate per i vari dirigenti alle prese con vere e proprie rivoluzioni e potenziamenti degli organici. Asse di mercato caldo quello tra la Jomi Salerno e la Cassa Rurale Pontinia, la cui guida tecnica è stata affidata anche per la prossima stagione a Giovanni Nasta. Tante le trattative avviate tra i due club, si profilano quindi diversi passaggi di atlete tra le società campana e laziale.

La società cara al presidente Mauro Bianchi starebbe provando a convincere Suleiky Gomez a tornare all’attività agonistica. La 37enne fuoriclasse cubana, infatti, aveva deciso all’inizio della stagione oramai agli archivi di chiudere con la pallamano giocata, dopo l’ennesimo scudetto vinto con la maglia della Jomi Salerno, entrando a far parte dello staff tecnico della società salernitana. Dal club caro al presidente Mario Pisapia potrebbe giungere in terra laziale anche Victoria Romeo. L’ ala siciliana, dopo cinque stagioni con la casacca della Jomi Salerno nel corso delle quali ha conquistato 2 Scudetti, 1 Coppa Italia e 3 Supercoppe Italiane non farà, infatti, parte del roster della prossima stagione del club salernitano. Viaggio inverso potrebbero compiere il terzino sinistro classe 1994 Rocio Squizzato ed il portiere classe 2002 Sara Di Giugno che dal club laziale potrebbero passare alla Jomi Salerno.

Non finisce qui. La Cassa Rurale Pontinia sarebbe anche sulle tracce del giovane terzino classe 2002 Michela Notarianni della Pallamano Leno, recentemente premiata come top scorer (48 reti) alle Finals Under 20 ed alla ricerca di un forte pivot. Inoltre il club laziale sembra vicino all’accordo con il terzino classe 1993 Martina Crosta che nella scorsa stagione ha indossato la casacca dell’Ariosto Ferrara e con il portiere classe 2003 Martina Sitzia che nella scorsa stagione ha difeso i pali della Pallamano Leno.